Omicidio a Palermo, ucciso un cuoco che lavorava al porto. I dettagli

Omicidio a Palermo, ucciso un cuoco che lavorava al porto. I dettagli

Omicidio a Palermo, ucciso un cuoco che lavorava al porto. I dettagli della vicenda sono ancora avvolti nel dubbio

Un omicidio si è consumato la scorsa notte in via Roma, nel cuore di Palermo. Un 41enne di origine algerina, ma residente in città, è stato freddato a colpi di arma da fuoco. Il corpo della vittima, Bodr Boudjemai, è stato scoperto di fronte al palazzo delle Poste centrali poco dopo la mezzanotte.

Il responsabile del delitto è scappato facendo perdere le proprie tracce. A scoprire il corpo sono stati alcuni passanti, che hanno immediatamente allertato i soccorsi e le forze dell’ordine. Purtroppo, al loro arrivo non si è potuto far nulla per salvare la vita al 41enne.

Sul posto sono giunte quattro volanti dei carabinieri che hanno recintato la strada e interdetto il passaggio per permettere alla scientifica e agli investigatori di compiere i rilievi del caso. Sul cadavere dell’uomo adesso sarà effettuata l’autopsia, che potrebbe dare maggiori dettagli sulla dinamica dell’omicidio.

Leggi anche: Ancona, morta una 15enne, indagato il padre. Ecco il motivo

Gli investigatori sono già a lavoro per capire i contorni della vicenda, per ricostruire il profilo della vittima, che pare lavorasse come cuoco in un ristorante nella zona del Porto. Al vaglio degli inquirenti anche le immagini delle telecamere di sicurezza che potrebbero fornire delle prime risposte, sulla dinamica e magari svelare anche l’identità dell’assassino o degli assassini.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=592706066232279&set=pb.100064786716419.-2207520000&type=3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi