Napoli, uomo taglia il braccialetto elettronico e va dalla moglie

Napoli, uomo taglia il braccialetto elettronico e va dalla moglie

Napoli, uomo taglia il braccialetto elettronico che porta alla caviglia e va dalla moglie che vive in una struttura protetta

Un uomo è stato arrestato per essere evaso dai domiciliari e aver manomesso il braccialetto elettronico. L’uomo 42 anni, originario di Pompei, si trovava agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia. Tuttavia, ha pensato di tagliare il braccialetto elettronico che monitorava i suoi spostamenti, per raggiungere l’ex moglie, che vive in una casa protetta.

La manomissione, però, è stata rilevata immediatamente, facendo scattare i controlli dei carabinieri, che intuendo le intenzioni dell’uomo, lo hanno raggiunto e identificato, nonostante avesse fornito delle false generalità.

I braccialetti elettronici per le persone con reati funzionano in modo simile ai braccialetti per fitness, ma utilizzano la tecnologia GPS per monitorare la posizione del soggetto. Il braccialetto è generalmente applicato alla caviglia e invia segnali a una centralina installata nell’abitazione del soggetto. La centralina riceve i segnali e li trasmette a una stazione di controllo, che li elabora per determinare la posizione del soggetto.

Leggi anche: Latina, coppia aggredita in casa. Sospettato il figlio della donna

Se il soggetto si allontana dal perimetro consentito, la centralina invia un allarme alla stazione di controllo. L’allarme viene ricevuto dalle forze dell’ordine, che intervengono per verificare la situazione.

I braccialetti elettronici possono anche essere utilizzati per monitorare altre attività del soggetto, come l’assunzione di farmaci o l’osservanza delle restrizioni imposte dal giudice. Ad esempio, un braccialetto può essere utilizzato per monitorare il consumo di alcol da parte di una persona condannata per guida in stato di ebbrezza.

I braccialetti elettronici sono una misura alternativa alla detenzione in carcere. Sono utilizzati in Italia per una serie di reati, tra cui: Violenza domestica e sessuale; abuso sui minori; furto e rapina. In Italia, l’utilizzo dei braccialetti elettronici è disciplinato dal decreto legislativo n. 211/2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.