Milano, altri due casi di violenza sessuale. Piantedosi: “più presidi in città”

Milano, altri due casi di violenza sessuale. Piantedosi più presidi in città

Milano, altri due casi di violenza sessuale. Il ministro degli Interni Piantedosi: “più presidi in città”. Il 10 maggio sarà a Milano

Il ministro degli Interni, Matteo Piantedosi, ha annunciato che si recherà in visita a Milano il prossimo 10 maggio, così da fare il punto sulla situazione e per garantire una maggiore sicurezza, soprattutto nella stazione Centrale e nelle zone vicine. Proprio qui, sono stati registrati nuovi episodi di violenza sessuale. Il primo riguarda una donna di origini marocchine, che doveva prendere un treno per Parigi, la quale è stata aggredita e violentata. Il secondo caso è avvenuto, sempre nei pressi della stazione centrale di Milano, e riguarda un donna di 57 anni, senzatetto e disabile, adescata e violentata da due nordafricani.

Non solo questi due casi, ma la polizia sta indagando su un altro episodio avvenuto in un albergo del centro città. Secondo la ricostruzione dei fatti, una coppia dopo una cena è salita nella stanza d’albergo prenotata da uno dei due. La donna si sarebbe sentita poco bene e ha chiesto di usare il bagno. In quel momento, l’uomo l’avrebbe molestata, approfittato del suo stato di debolezza.

Leggi anche: Pio La Torre, nell’anniversario della morte il ricordo del nipote Filippo

Sull’aumento dei casi di violenza e molestie in città ha detto il ministro Piantedosi: “Ci confronteremo sui risultati dei controlli interforze che sono in corso dallo scorso gennaio e che proseguiranno anche nei prossimi mesi”, ribadendo anche l’impegno “a contrastare e prevenire i reati e a garantire la vivibilità di zone cittadine particolarmente esposte”.

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Milano Beppe Sala: “Mi sono sentito con Prefettura e Questura, il ministro tornerà a Milano, obiettivamente è un lavoro lungo che richiede tanto impegno”. Il sindaco ha poi chiesto che venga aumentata la presenza di uomini delle forze di polizia e telecamere. “Io non ho mai scaricato su altri le responsabilità – ha aggiunto Sala – È evidente che il ministero è fondamentale, le forze di polizia sono fondamentali nel fare rispettare la sicurezza, però lo sento come un mio dovere”.

Fonte immagine: https://twitter.com/poliziadistato/status/1651995382874877952/photo/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi