Messico, ecco chi era la donna italiana uccisa a Playa del Carmen

Messico, ecco chi era la donna italiana uccisa a Playa del Carmen

Messico, ecco chi era la donna italiana uccisa a Playa del Carmen. Sono ancora in corso le ricerche dell’assassino

È ancora in fuga l’uomo che ha ucciso la donna italiana, Ornella Saiu, di 40 anni, in una caffetteria di Playa del Carmen, nello Stato di Quintana Roo in Messico. Secondo le prime indiscrezioni potrebbe trattarsi di un delitto passionale e non di un attentato.

Tgcom24 riporta quella che dovrebbe essere la dinamica del delitto. La donna, come tutti i giorni, si era recata presso la caffetteria per svolgere il suo turno di lavoro. Si tratta del Cafè Ristorante Sabrina, un noto punto di riferimento per turisti e per i residenti italiani del posto. All’improvviso un uomo a bordo di una moto ha fatto irruzione nel locale e, senza dire alcuna parola, ha puntato l’arma contro la donna e le ha sparato alla testa, uccidendola sul colpo.

L’assassino si è dato alla fuga, abbandonando sul tragitto la moto e alcuni indumenti. Sono ancora in corso le ricerche. Andrea Lotito, vicepresidente dell’Associazione alberghiera Riviera Maya, ha scritto su Facebook:

Arrivederci Ornella, eccellente residente di Playa del Carmen e per molti , Amica .
Un giorno molto triste e senza spiegazioni, senza giustificazioni .
Amici & amiche di Ornella : AGGIORNAMENTO
– si sta cercando di fare le cose per bene per Ornella , la famiglia e la comunità Italiana che ha il diritto di indignarsi , conoscere la verità , e ottenere risposte . Queste azioni sono coordinate dal nostro Console Italo Sanpablo. A tutti coloro che vogliono accompagnare Ornella mentre si risolvono i tanti dubbi e conoscere la data della riunione , vi invito a inviare un messaggio WhatsApp“.

Leggi anche: Giulia Tramontano ancora in corso le ricerche. Ecco cosa aveva scoperto

Secondo quanto riportato dall’Agi, “Ornella, di origini sarde, era mamma di un ragazzo di 18 anni, che rimarrà solo perché il padre è morto qualche anno fa. Era Ornella che manteneva e sosteneva la famiglia. Ora il ragazzo sarà sotto la protezione delle autorità finché non si farà avanti un parente”.
Foto di <a href=”https://pixabay.com/it/users/jasilva15-612846/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=548107″>jasilva15</a> da <a href=”https://pixabay.com/it//?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=548107″>Pixabay</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.