Maria Sole Ferrieri Caputi, chi è la prima donna arbitro a dirigere una squadra di A

Il debutto in Coppa Italia

Maria Sole Ferrieri Caputi, nei mesi scorsi è diventa la prima donna arbitro a dirigere una squadra di Serie A in Coppa Italia.

La Ferrieri Caputi ha infatti diretto il match di Coppa Italia tra Cagliari (quest’ultimi vincenti per 3 a 1) e Cittadella.

Non finisce qui è infatti la prima donna arbitro di serie A, arruolata nel gruppo «per merito e non per privilegio», come ha spiegava mesi il presidente dell’AIA Alfredo Trentalange.

Non chiamatemi arbitra, ma arbitro – aveva detto la Ferrieri Caputi in un’intervista al Corriere della Sera – Novanta volte su cento quando mi dicono arbitra è per sottolineare che sono una donna. Quindi preferisco arbitro. Credo che quando non ci sarà più l’esigenza di sottolinearlo, allora vorrà dire che ci sarà davvero parità”.

Leggi anche: Greta Beccaglia: “Questa vicenda mi ha ferita, mi attaccano ancora”

Chi è Maria Sole Ferrieri Caputi

L’arbitro ha 31 anni ed è di Livorno è direttore di gara della Can C e arbitro internazionale.

La sua è stata una direzione lineare e ordinata, con tre cartellini gialli e l’utilizzo del Var.

Oltre a fare l’arbitro è anche Ricercatrice alla Fondazione Adapt (Associazione per gli Studi Internazionali e Comparati sul Diritto del lavoro e sulle Relazioni Industriali) e dottoranda all’Università di Bergamo.

L’arbitro aveva già arbitrato un match del Cittadella in Serie B contro la SPAL: era così diventata il quarto arbitro donna di sempre a dirigere un match del campionato cadetto.

Dopo il match di Coppa Italia, Alfredo Trentalange, numero uno dell’AIA, che, all’Ansa aveva spiegato: «Non posso che essere orgoglioso di Maria Sole perché rappresenta la crescita di un forte movimento, quello femminile, che sta realizzando un sogno di civiltà, con applicazione, impegno e passione».

Nel weekend, al Mapei Stadium di Reggio Emilia dove ha diretto Sassuolo-Salernitana, poi il debutto in A con autorevolezza e nessun timore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.