Lulù Selassié canta per Manuel in diretta: lui assente in studio | Il motivo (FOTO)

Lulù Selassié ha cantato a cappella per Manuel Bortuzzo in diretta: lui non è presente in studio. Ecco cosa è emerso 

La princess Lulù Selassié durante la quarantatreesima puntata del Grande Fratello Vip 6 ha cantato a cappella. Nella Casa più spiata d’Italia, la storia d’amore nata nel reality tra Lulù e Manuel ha fatto sognare milioni e milioni di italiani. Il giovane atleta e la princess dopo aver affrontato innumerevoli alti e bassi, scontri e confronti, i due gieffini sono riusciti a viversi un’intensa emozione e a costruire un legame fortissimo. Durante la diretta, Lulù ha cantato a cappella un noto brano di Ultimo che rappresenta anche la colonna sonora del suo amore con Manuel. L’ex gieffino dopo aver abbandonare definitivamente il reality show di Canale 5 si è tatuato proprio sul collo il numero 22, che racchiude il loro amore nonchè la data del fidanzamento.

Leggi anche –> katia ricciarelli perde le staffe in diretta volano stracci con alex belli video

Manuel assente in studio: il motivo

Nel corso della diretta, il conduttore Alfonso Signorini invita Lulù a svelare il suo sogno nel cassetto. La princess afferma: “Il mio sogno è quello di diventare una cantante, una pop star, in tutto il mondo”. “Hai una canzone del cuore?” chiede Signorini. “Ne ho un pò tante, quella che mi agita ora? 22 settembre”. Alfonso convince Lulù a canticchiare un pezzo del brano. Dopo la performance, Lulù dichiara: “Questa è la canzone che insomma descrive il nostro amore. Perchè è la canzone mia e di Manu perchè il 22 settembre ci siamo fidanzati e casualmente è stata scritta da Ultimo, cantante preferito di Manu”.

Nel frattempo Manuel Bortuzzo nelle stories del suo profilo Instagram ha svelato il motivo per cui questa sera non è presente in studio. L’ex gieffino afferma:  “Per tutte le persone che si stanno chiedendo il perchè non sono in puntata. Questa mattina sono risultato positivo al Covid, sto bene, ma per un pò sarò assente purtroppo. Meglio ora che a metà marzo”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi