Londra, uomo armato di katana ferisce 4 persone. Morto un 13enne

Londra, uomo armato di katana ferisce cinque persone. I fatti

Londra, uomo armato di katana ferisce 4 persone. Morto un 13enne. I fatti secondo quanto raccontato da Scotland Yard

Oggi, 30 aprile 2024, un uomo armato di katana ha ferito diverse persone alla stazione della metropolitana di Hainault, a Ilford, nell’est di Londra. I feriti in un primo momento erano cinque, ma uno di loro, un 13enne, è morto. Secondo la BBC, l’aggressore ha sferrato colpi con la spada a diverse persone prima di essere arrestato dalla polizia.

Le motivazioni dell’attacco sono ancora da accertare e la polizia non ha classificato l’accaduto come un atto di terrorismo. “Non crediamo che ci sia alcuna minaccia in corso per la comunità. Non stiamo cercando altri sospettati”, ha dichiarato il vice comandante della polizia, Ade Adelekan.

L’episodio ha provocato il panico tra i passanti e la stazione della metropolitana è stata temporaneamente chiusa. Sul posto sono intervenute diverse ambulanze e la polizia sta conducendo le indagini per ricostruire i fatti e stabilire le eventuali responsabilità. Secondo le prime indiscrezioni, sembra che l’uomo si sia prima lanciato con la sua automobile all’interno di una casa privata, per poi colpire le persone con una katana.

Leggi anche: Pio La Torre e Rosario Di Salvo, Mattarella: “La Repubblica li ricorda con rispetto”

“Siamo stati chiamati poco prima delle 7 per la notizia di un veicolo che si era schiantato contro una casa nella zona di Thurlow Gardens. Ci sono state segnalazioni di persone accoltellate”, si legge nella nota diffusa dalla Met Police. “In questo momento ci risulta che il sospettato abbia poi aggredito alcune persone e due agenti di polizia”. E ancora: “Siamo in attesa di aggiornamenti sulle condizioni dei feriti”.

Foto di https://twitter.com/ultimoranet/status/1785232044483592330/photo/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi