LeBron James difende il figlio 16enne dai gossip

Il campione di basket è intervenuto in difesa del figlio

LeBron James nominato recentemente personaggio dell’anno insieme alla tennista Naomi Osaka per Associaded Press e personaggio sportivo del 2020 anche per il “Time” è sceso in campo ma, questa volta, non letteralmente ma in difesa del figlio Bronny di 16 anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LeBron James (@kingjames)

Tutto è nato a seguito di un mi piace messo dal 16enne a una foto dell’ex moglie dei Scottie Pippen (ex stella NBA dei Chicago Bulls).

Da lì i tabloid si sono scatenati insinuando una love story e una presunta relazione tra la donna, Larsa Pippen, e il  giovane figlio del giocatore dei Lakers.

Sui social è arrivata la risposta sia dell’ex signora Pippen che si è detta indignata e inorridita vito anche il momento storico, che di LeBron che hanno risposto alla notizia pompata soprattutto dalla testata “BlackSportsOnline”.

Il campione ha smentito il gossip precisando che il figlio si è limitato a un semplice like e ha aggiunto: “Mi dispiace, questa volta hai decisamente sbagliato il ragazzo con cui prendertela. Buona fortuna, perché non sarà piacevole”.

Insomma, meglio non mettersi contro LeBron.

Leggi anche: “The Last Dance”: il documentario sui Chicago Bulls e Michael Jordan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.