Laura Pausini nominata persona dell’anno dalla Latin Recording Academy 

Laura Pausini nominata persona dell’anno dalla Latin Recording Academy 

Laura Pausini, vincitrice di quattro Latin GRAMMY® e un GRAMMY®, sarà premiata come Latin Recording Academy Person of the Year™ 2023, manifestazione che premia gli artisti e i loro successi nell’industria musicale latina, oltre ai loro sforzi umanitari.
Laura Pausini, tra le più celebri interpreti della musica latina di oggi, verrà premiata per la sua carriera di interprete poliedrica e multilingue e per il suo costante impegno nel sostenere le cause di giustizia sociale che le stanno a cuore, tra cui la fame nel mondo, la violenza contro le donne e i diritti LGBTQIA+.

“Laura Pausini è una delle artiste più talentuose e amate della sua generazione, il cui impegno per la difesa e la parità di diritti è esemplare”, ha dichiarato Manuel AbudCEO della Latin Recording Academy. “Nel corso di oltre tre decenni di carriera, la sua voce straordinaria abbatte continuamente qualsiasi barriera linguistica e di genere, creando un legame speciale con il pubblico di tutto il mondo”.

“Sono molto onorata di ricevere questo incredibile riconoscimento dalla Latin Recording Academy, afferma Laura Pausini. Essere nominata Person of the Year in questo momento in cui festeggio 30 anni di carriera è qualcosa che ancora non riesco a descrivere. Posso solo provare una profonda gratitudine nei confronti dell’Academy e dei suoi membri, per i miei colleghi che mi hanno sempre accolta a braccia aperte, ma soprattutto per il mio amato pubblico che ha reso un sogno, nato nel mio paesino in Italia, una bellissima realtà e che mi ha portata in luoghi che non avrei mai sognato di raggiungere con la mia musica. La lingua spagnola mi ha aperto le porte fin da molto giovane, mi ha fatto sentire a casa, mi ha ispirato ad andare avanti ed a esplorare e vivere la musica senza barriere o limiti. Sapere oggi che riceverò questo importante riconoscimento mi riempie di orgoglio, gioia e forza per continuare a fare passi forti e ispirare la nuova generazione di artisti che portano la musica nel cuore. Grazie di cuore, sono molto emozionata. Ci vediamo presto a Siviglia”.
Laura Pausini, con oltre 70 milioni di album in tutto il mondo, in questi 30 anni di carriera ha saputo tradurre l’emozione dei suoi successi musicali in un successo globale, cantando in sei lingue diverse, compreso il mercato in lingua spagnola, dove ha lanciato il suo primo album nel 1994. Oltre ai suoi successi professionali, ha utilizzato la sua immagine e le sue piattaforme di comunicazione per sostenere iniziative filantropiche e umanitarie riguardanti i diritti LGBTQIA+, i diritti delle donne, la fame, la povertà, il cambiamento climatico e altro ancora.

Nel corso della sua carriera Laura Pausini è stata insignita, tra l’altro, dello Starlite Humanitarian Award, del Global Gift Humanitarian Award ed è stata nominata Person of the Year dai Diversity Media Awards per il suo sostegno alla comunità LGBTQIA+.
Nel 1995 ha scritto e pubblicato “Il Mondo che Vorrei / El Mundo Que Soñé” per l’UNICEF e nel 2004 è stata nominata portavoce della LILA, Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS.
Nel 2014 è stata nominata Goodwill Ambassador del Programma Alimentare Mondiale e ha organizzato e partecipato a concerti per portare soccorso alle zone colpite da disastri naturali in Cile, Perù, Beirut e Italia.
Nel 2021 ha vinto un Golden Globe per la migliore canzone originale per “Io Sì (Seen)”, che ha scritto insieme a Diane Warren per il film La vita davanti a sé. La canzone le è valsa anche una nomination agli Oscar. L’anno scorso è uscito il film originale Amazon Laura Pausini – Piacere di conoscerti.
Sta scrivendo il suo prossimo album in studio e quest’estate inizierà un lungo tour mondiale.

Leggi anche –> Prelemi, ipotesi e indiscrezioni sulla crisi di coppia: ecco il motivo

Laura Pausini sarà celebrata in occasione di uno speciale gala che prevede un concerto tributo, con interpretazioni del suo rinomato repertorio eseguite da una schiera di artisti e amici di rilievo. I dettagli dell’ evento esclusivo, che avrà luogo durante la Latin GRAMMY Week 2023 a Siviglia, in Spagna, saranno annunciati prossimamente.
La Latin Recording Academy Person of the Year premia i musicisti e i loro successi artistici nell’industria musicale latina, nonché i loro sforzi umanitari. Nelle scorse edizioni tra i premiati spiccano nomi come Juanes (2019), Marc Anthony (2016), Caetano Veloso (2012), Shakira (2011), Plácido Domingo (2010), Gloria Estefan (2008), Ricky Martin (2006), Carlos Santana (2004), Gilberto Gil (2003).

I proventi del gala del Latin Academy Person of the Year saranno destinati alle attività di beneficenza della Latin GRAMMY Cultural Foundation.

LATIN RECORDING ACADEMY:
Latin Recording Academy® è un’organizzazione internazionale non profit dedicata a coltivare, celebrare, onorare ed elevare la musica latina e i suoi creatori. L’organizzazione, composta da professionisti della musica e fondata su soci, produce ogni anno i Latin GRAMMY Awards®, The Biggest Night in Latin Music®, che premiano l’eccellenza nelle arti e nelle scienze discografiche, oltre a fornire programmi educativi e di sensibilizzazione per la comunità musicale attraverso la Latin GRAMMY Cultural Foundation®.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito LatinGRAMMY.com.

LATIN GRAMMY CULTURAL FOUNDATION:
Latin GRAMMY Cultural Foundation® è un’organizzazione benefica istituita dalla Latin Recording Academy® nel 2014 per promuovere la consapevolezza e l’apprezzamento a livello internazionale dei contributi significativi della musica latina e dei suoi autori alla cultura mondiale.
La Fondazione offre borse di studio universitarie, programmi educativi e sovvenzioni per la ricerca e la conservazione della sua ricca eredità e del patrimonio musicale e, ad oggi, ha donato più di 7,6 milioni di dollari grazie al sostegno di membri della Latin Recording Academy, artisti, sponsor aziendali e altri generosi donatori.

Per ulteriori informazioni o per effettuare una donazione, latingrammyculturalfoundation.com @latingrammyfdn su Twitter e Instagram, e su Latin GRAMMY Cultural Foundation su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.