L’affetto del Bologna per Mihajlovic: come sta l’allenatore

Continua la lotta alla leucemia

Un mese fa Sinisa Mihajlovic annunciava un nuovo capitolo della lotta alla leucemia. L’allenatore del Bologna, sottoposto a nuove cure, è nuovamente in ospedale.

Nonostante il primo ciclo di terapie facesse sperare per il meglio. L’allenatore, che ha dovuto “lasciare” la guida del suo Bologna è sottoposto al programma di terapie cellulari avanzate dell’ospedale Sant’Orsola.

Un regalo gliel’ha fatto il club con la vittoria per 2 a 1 di mercoledì contro l’Inter. Un successo a cui è seguita la visita del club.

Purtroppo causa Covid, non può ricevere visite se non quella della moglie Arianna. La squadra si è così recata all’ospedale per sostenere Sinisa Mihajolovic.

Leggi anche: Incubo Mihajlovic: “Devo fermarmi, torno ad affrontare la malattia”

Il serbo si è affacciato dalla finestra dell’ospedale ha ringraziato e si è anche commosso. Non è un periodo semplice, il tecnico è anche lontano dalle figlie e dal figlio Alessandro.

Il fisico di Mihajlovic stando alle prime indiscrezioni sta reagendo bene ne ha risentito di più il morale ecco perché il gesto del club è stato fondamentale.

Scherzando ha anche detto: “Non mi fanno uscire perché porta bene e senza di me vincete. Perdete la prossima sennò mi tengono qui”.

Intanto il Bologna aspetta Sinisa Mihajlovic che nonostante le divergenze ha ancora un altro anno di contratto. La società vuole continuare il percorso con l’ex calciatore e aspetta così la sua ripresa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi