La nuova vita di Federica Pellegrini, matrimonio e impegni con il CIO

L’azzurra ha da poco messo la parola fine alla sua carriera

Federica Pellegrini, nemmeno un mese fa, ha detto addio al nuoto dopo oltre 20 anni di carriera. La Divina, ora, si concentra sulla sua nuova vita.

A gennaio uscirà il docufilm sulla sua rincorsa a Tokyo 2020, poi ci sono i preparativi per le nozze con Matteo Giunta e infine il ruolo come rappresentate degli atleti del CIO.

In un’intervista a Gazzetta Dello Sport ha parlato del rapporto di questi anni con le rivali. Un rapporto di odio in piscina, ma di rispetto e ogni tanto d’amicizia fuori.

Parla anche dei preparativi di nozze e del sogno di diventare mamma: «Io ho abbozzato la mia (lista, ndr), Matteo la sua. Non abbiamo scelto il giorno, chi ci può dare una mano, se vogliamo i confetti o i Baci Perugina, in quale chiesa… siamo in alto mare. La maternità? L’ho sempre immaginata in maniera naturale. Non abbiamo limiti o fretta».

Sulle vittorie sportive dell’Italia spiega: «Lo sport, purtroppo, in Italia, c’entra sempre poco, dovrebbe essere il motore trainante della società: è una delle poche cose che funzionano».

Leggi anche: “Federica Pellegrini UNDERWATER”: il documentario sulla “Divina”

E poi: «A Parigi perché non possiamo replicare o migliorare gli ultimi Giochi? L’ho detto anche a Malagò, ora sono in Giunta Coni, sereno 3 anni di lavoro per creare una base di atleti e dare la possibilità a tutti di avere allenatori e strutture che li seguendo anche dal punto di vista medico».

Sull’Italnuoto che lascia, la Pellegrini è positiva a livello maschile meno per le donne, dove l’unica sicura, sembra essere Simona Quadarella, però qualcosa in questi anni si è mosso.

Da Ilaria Cucinato, che verrà seguita proprio da Giunta, fino a Benedetta Pilato.

E poi ricorda tra le vittorie più belle il Mondiale del 2019 a 30 anni e la rimonta dell’argento Mondiale a Kazan nella staffetta 4×200.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi