Jacobs su Fedez: “Non abbiamo più contatti”

Jacobs

Lo sprinter da qualche mese si trova negli USA

Da qualche mese, Marcell Jacobs si trova negli USA a Jacksonville dove ha intrapreso una nuova fase della sua carriera.

Dopo l’addio a Paolo Camossi ha lasciato Roma e ha iniziato a lavorare con Rana Reider. Di questo e non solo ha parlato a Style, magazine del Corriere della Sera.

Si è soffermato anche sul rapporto con Fedez. Quando vinse il doppio oro olimpico (100 metri e staffetta 4 x100) era infatti seguito da Fedez e dalla Doom, la sua agenzia di comunicazione.

A gennaio 2023, però, c’è stata una netta rottura tra i due. Lapidario ha spiegato: “Non abbiamo più avuto contatti”.

Qualche mese fa a La Stampa, spiegava: “Nel 2018 mi sono affidato alla società di Fedez, mi aspettavo che stare vicino a lui desse visibilità. Ma non hanno mai sviluppato un progetto. Pensavo fossero pronti a un mio eventuale grande risultato, ma non è stato così. Quando ho vinto a Tokyo e mi hanno scritto 24 ore dopo. Erano al mare e non gliene fregava niente. Promettevano soldi e numeri, ma in qualche mese ho realizzato che mi raccontavano come non sono. C’era poca trasparenza“.

Sulla nuova avventura, invece, Jacobs racconta: “Sono a Jacksonville da un paio di mesi e mi sembra già un anno. L’allenatore mi ha fatto subito un’ottima impressione. È uno che ti dice le cose come stanno, senza troppi giri di parole, ma sa anche scherzare. A livello tecnico è fenomenale: mi spiega tutto quello che faccio, perché lo sto facendo e cosa mi porterà. Non avevo e non ho intenzione di trasferirmi stabilmente negli Stati Uniti, ma la pista è un’altra cosa. A un certo punto ho sentito il bisogno di lavorare col miglior allenatore possibile. Per un coach non è semplice gestire un campione olimpico nell’anno delle Olimpiadi: Reider ha vinto almeno un oro nella velocità dal 2004 a oggi, quindi sa come si fa“.

Leggi anche: Jacobs va via da Roma: si farà allenare da Reider. L’allenatore è stato accusato di molestie

Ph. Credit: Grana/FIDAL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.