Ivan Petrelli, in carcere da innocente. Chiesto un maxi risarcimento

Ivan Petrelli, in carcere da innocente. Chiesto un maxi risarcimento

Ivan Petrelli, in carcere da innocente. Chiesto un maxi risarcimento. Aveva ricevuto una condanna a 11 anni

Ivan Petrelli ha trascorso un anno e mezzo in carcere, dopo essere stato condannato a undici anni di carcere, per uno scambio di persona. L’uomo, 45enne di Carmiano, in provincia di Lecce, era stato accusato di un pestaggio a cui non ha mai partecipato.

Si sarebbe trattato di uno scambio di persona a seguito della fortissima somiglianza tra Ivan Petrelli e il vero esecutore del pestaggio, che sarebbe suo fratello.

Secondo la ricostruzione dei fatti, la sera del 10 settembre 2018 nelle campagne di Carmiano si verificò un pestaggio da parte di sei persone ai danni di due uomini, sui quali era calato il sospetto di aver rubato in casa di uno degli aggressori. Così era scattata una spedizione punitiva. Le due vittime subirono un pestaggio con calci e pugni, dopo essere state forzatamente prelevate dalle loro abitazioni.

Arrestato, Petrelli si avvalse della facoltà di non rispondere, dopo sei mesi si dichiarò innocente, ma la sua dichiarazione fu ritenuta inattendibile. Dunque la condanna a 11 anni. Fondamentali per la verità, sono state le perizie sui gps di auto e cellulare, a cui è seguita l’autodenuncia del fratello Mimmo.

Leggi anche: Omicidio Manuel Millefanti, confessa l’assassino: “L’ho colpito qui, al cuore”

Ora Ivan Petrelli ha chiesto allo Stato il risarcimento di 300mila euro per avere giustizia dell’errore giudiziario che ha ha avuto conseguenze sulla sua vita e sulla sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.