Il Codacons pronto a intervenire contro il Festival di Sanremo

L’associazione pronta a intervenire

Non c’è pace per il Festival di Sanremo 2021.

Mentre impazzano le news sulle presenze femminili che saliranno sul palco accanto ad Amadeus, visto che per il momento l’unica ufficializzata è Elodie, continuano i problemi dal punto di vista logistico.

Nelle ultime ore il prefetto della città ligure Alberto Intini ha praticamente chiuso le porte alla presenza del pubblico durante la rassegna musicale che si terrà dal 2 al 6 marzo.

Leggi anche: Alice Campello vicina al palco dell’Ariston e a Sanremo

L’ultima problematica è stata invece sollevata dal Codacons, che dopo le cause e le battaglie a Fedez questa volta si dice pronto a intervenire e a bloccare il Festival qualora non vengano rispettate le norme di distanziamento sociale, sia per lavoratori che pubblico.

Come riporta ADNKronos ecco le parole del presidente Carlo Rienzi: “È evidente che, considerata la grave situazione di emergenza del paese, non potrà svolgersi alcun Festival se non saranno garantite in modo adeguato la sicurezza e la salute pubblica. I cittadini italiani sono da mesi costretti a limiti e rinunce, e non è possibile consentire eccezioni in favore della Rai che rischiano di avere ripercussioni sul fronte dei contagi”.

E poi: “Potrà quindi svolgersi solo a condizione che la Rai applichi misure stringenti per tutelare la sicurezza non solo di un eventuale pubblico in sala e di migliaia di lavoratori coinvolti nell’evento, ma anche di tutti i cittadini residenti a Sanremo, la cui salute sarebbe messa in serio pericolo da assembramenti e folle lungo le strade”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.