Icardi via dal PSG? La rottura con la Nara complica il futuro dell’argentino

Il giocatore non è stato nemmeno convocato per PSG Lipsia

Non è il momento migliore della carriera di Mauro Icardi. L’argentino è al centro di un vero e proprio scandalo familiare a causa del presunto tradimento a Wanda Nara.

L’ex nerazzurro sarebbe stato beccato a messaggiare con la connazionale Eugenia La China Suarez. Se la vicenda personale continua, intanto, Icardi non è stato convocato “per motivi personali” per il match di Champions.

Il club francese è stato impegnato ieri sera nella sfida contro il Lipsia ma l’attaccante non ha preso parte. Secondo la stampa argentina, inoltre, il calciatore sarebbe pronto a rescindere il contratto.

Ovviamente l’ipotesi non prenderebbe corpo se il matrimonio con la Nara (anche sua agente) andasse avanti.

Tra l’altro, come sottolineano dall‘Argentina anche Wanda stessa ha un impegno con il club e il contratto e proprio a nome suo.

Un addio al calcio o comunque al PSG potrebbe coinvolgere anche la Nara. Ora, il “ricatto” di Icardi sarebbe il seguente: senza perdono non giocherà più.

Intanto la Nara è tornata a Parigi, a dirlo Yanina Latorre, giornalista argentina.

Sono tornati insieme sull’aereo da Milano a Parigi, perché altrimenti lui non sarebbe tornato – ha detto al programma TV ‘Los Angeles de la Mañana’ – Era irremovibile, se lei non fosse tornata in Francia non lo avrebbe fatto neanche lui, che aveva un impegno col PSG, doveva presentarsi ad allenarsi . È fermamente convinto che se non tornano insieme lui non giocherà più e se non si presenta al lavoro la responsabile è Wanda, perché hanno firmato un contratto ciascuno. Lei riceve uno stipendio a parte ed è bene che in questo momento si occupi di questo aspetto, è il suo lavoro.

Il calciatore starebbe così usando come leva il contratto per convincere la moglie a perdonarlo per quello che per lui sarebbero solo dei messaggi.

Leggi anche: Inter, gli auguri che non ti aspetti: le congratulazioni di Mauro Icardi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi