Guerra Russia-Ucraina, previsti per oggi 3 marzo i nuovi negoziati

Guerra Russia-Ucraina, previsti per oggi 3 marzo i nuovi negoziati

Guerra Russia-Ucraina, previsti per oggi 3 marzo i nuovi negoziati tra le due delegazioni. I bombardamenti continuano senza sosta

La guerra tra Russia e Ucraina non accenna a fermarsi, anzi Putin sembra più deciso che mai a completare il piano di conquista dell’Ucraina. Dopo la caduta della città di Kherson, si teme che anche Kiev possa capitolare nelle mani dei russi.

Oggi è previsto il secondo incontro di negoziati tra le due delegazioni, mentre la colonna di mezzi militari russi lunga 60km, è praticamente ferma da due giorni. E’ possibile che si attenda l’esito dei negoziati per stabilire poi le prossime mosse.

Intanto, si inaspriscono le misure contro la Russia e contro gli oligarchi. Le autorità tedesche hanno posto sotto sequestro lo yacht, del valore di 600 milioni di dollari del magnate Alisher Usmanov, il cui nome è nella lista delle persone indicate dall’UE per le sanzioni.

Leggi anche: LA CORTE PENALE INTERNAZIONALE PROCESSA LA RUSSIA PER CRIMINI DI GUERRA

Non solo questo, ma il Canada ha imposto sanzioni a dieci persone chiave di due compagnie energetiche russe, la Rosneft e la Gazprom. Le «misure – dice la Cnn – mirano ad aumentare la pressione sulla leadership russa per porre fine alla sua violazione della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina».

Anche Israele all’assemblea dell’ONU, ha condannato l’azione di Putin, definendola una “grave violazione dei diritti internazionali”. La votazione ha visto il voto favorevole allo stop alla guerra di 141 paesi, 5 paesi si sono astenuti.

La casa automobilistica Toyota ha sospeso la produzione in Russia di auto attraverso un comunicato: «Toyota Motor Russia interromperà la produzione nel suo stabilimento di San Pietroburgo dal 4 marzo e ha fermato le importazioni di veicoli, fino a nuovo avviso, a causa di interruzioni della catena di approvvigionamento». L’impianto di San Pietroburgo vede coinvolte circa 2.600 persone con una produzione di circa 80.000 auto all’anno.

Fonte immagine: https://twitter.com/Naviinjuprasad/status/1499218950021783552/photo/2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi