Gigi Hadid e Zayn Malik: è finita tra i due? Cosa sta succedendo

Il cantante è accusato di aver aggredito la madre della modella

Gigi Hadid e Zayn Malik non starebbero più insieme. Un fulmine a ciel sereno per una delle coppie più amate del mondo dello spettacolo.

La notizia sta ribalzano sui principali siti di gossip americani, i due genitori della piccola Khai, di appena 13 mesi, sarebbero arrivati al punto di non ritorno.

A causare la rottura tra Gigi Hadid e l’ex degli One Direction, una violenta discussione, non tra loro ma tra l’artista e la madre della top model, Yolanda Hadid.

Una fonte anonima, al ragazzone “People”, ha spiegato: «Non stanno insieme al momento. Anche se entrambi si stanno comportando da buoni genitori. Yolanda è ovviamente molto protettiva nei confronti di Gigi. Vuole il meglio per sua figlia e per sua nipote».

Secondo, invece, TMZ, Yolanda avrebbe anche pensato di denunciare Zayn Malik, reo di averla aggredita. Il cantante ha così dovuto smentire la notizia tramite un comunicato.

Zayn Malik chiede rispetto e privacy per una notizia che non avrebbe un fondo di verità e soprattutto chiede protezione per la figlia Khai.

«Come tutti voi sapete, sono una persona molto riservata e vorrei creare uno spazio sicuro e privato in cui far crescere mia figlia. Un posto in cui tutti i miei problemi familiari non vengano buttati su un palcoscenico mondiale, dove tutti possano frugare e fare a pezzi».

E poi: «Nel tentativo di proteggere questo spazio, non accetto di contestare insinuazioni su una discussione avuta con un membro della mia famiglia, entrato nella nostra casa mentre la mia compagna era fuori parecchie settimane fa».

Infine conclude: «Spero però che tutte le persone coinvolte possano rappacificarsi e mettere da parte le dure parole che sono state pronunciate e, ancora più importante, rimarrò vigile per proteggere Khai e darle la privacy che si merita».

Leggi anche: Gigi Hadid chiede rispetto ai paparazzi: “Sarà nostra figlia a scegliere se farsi conoscere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.