“Gamidia, Il mondo dei mondi” di Christopher Legrady: la recensione

“Gamidia, il mondo dei mondi” di Christopher Legrady: il romanzo fantasy di tipo epico che coinvolge con il suo viaggio tra magia e mistero 

“Diciassette anni, alta quasi nella media, ma avrebbe voluto altri cinque centimetri; non troppo snella, i capelli lunghi fino alle spalle non le sembravano mai di un castano abbastanza vivo e trovava i suoi occhi troppo ravvicinati, anche se le iridi color nocciola possedevano un’intensità che balzava subito alla vista; alcune lentiggini intorno al naso resistevano fiere, indifferenti al passare del tempo”. Christopher Legrady descrive così la sua protagonista di nome kelly nel romanzo fantasy di genere epico dal titolo “Gamidia, Il mondo dei mondi” una giovane londinese che ha un dono – come le ripeteva spesso la mamma prima di morire quando lei aveva solo sei anni:  “Nella loro famiglia le donne erano speciali, avevano un dono, anche se Kelly non sapeva quale fosse, però c’era e anche lei lo possedeva”.

Christopher, classe 1993, è uno scrittore di fantasy e fantascienza. Da ragazzo sognava di essere molte cose, ma di certo non uno scrittore, ma una volta conclusi gli studi, si è ritrovato a scoprire una passione che lui stesso non aveva capito di avere finché, quasi per gioco, non si è messo alla scrivania con carta e penna e ha cercato di rendere un po’ più reale ciò che viveva solo nella sua mente. All’infuori del lavoro con i suoi romanzi, svolge professioni non attinenti il mondo della letteratura. È un avido lettore dei generi di cui scrive, e appassionato di pasticceria, videogiochi e di sci.

Considerata la moltitudine di romanzi fantasy esistenti, Legrady è riuscito a emergere facendo viaggiare il lettore attraverso le sue pagine in un mondo fantastico dove creature leggendarie, favole e magia si mescolano dando vita ad un romanzo ricco di emozioni.

Sin dalle prime pagine del suo romanzo l’autore, con una scrittura chiara e sicura, riesce a catturare l’attenzione del lettore facendo di kelly una giovane donna “comune” in cui tutti possono immedesimarsi. Ma Kelly, dicevamo, è una ragazza speciale che ha un dono. Dono che scoprirà durante una gita a Stonehenge, che la porterà a viaggiare attraverso il cosmo fino a un mondo chiamato Gamidia.

Kelly incontrerà nel suo viaggio-cammino Orianna, una maga abile e sapiente, Devran, un cavaliere coraggioso dal passato oscuro e Genner, mezzo uomo e mezzo elfo.

La ragazza dovrà fare i conti anche con un misterioso e potente uomo che trama contro il mondo intero.  In questo suo viaggio Kelly dovrà lottare contro i servi di questo uomo misterioso e potente e dovrà fare i conti con tragiche morti e il dolore per la perdita, ma anche con fate che l’aiuteranno a risollevarsi. Fate che le faranno scoprire il suo dono ma anche una maledizione che la sta uccidendo lentamente… riuscirà kelly a salvarsi?

La lettura del romanzo crea la giusta suspense che porta il lettore a voler divorare le 473 pagine scritte dall’autore per arrivare sino in fondo e scoprire come si svilupperà la storia della protagonista che si impara a voler bene sin dalle primissime pagine. Come ogni fantasy epico che si rispetti il libro possiede tutte le caratteristiche: il viaggio, il mistero, la magia, gli scontri epici e il mondo soprannaturale. E come i grandi eroi Kelly ha un compito, quello di rendere Gamidia un mondo migliore. Insomma un libro che ti trascina, ti regala la voglia di leggere e impreziosisce l’immaginazione. Da leggere, assolutamente consigliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.