Festa Lukaku: presenti altri calciatori di vari club e un’influencer avrebbe chiamato la polizia

La società per il momento non ha preso provvedimenti

È di ieri la notizia della festa abusiva in casa Inter, una celebrazione che si è protratta fino a tarda notte (nella serata tra il 12 e 13 maggio) con tanto di intervento dei carabinieri.

Motivo del party, in un noto Hotel del cento di milano, non solo la vittoria scudetto ma anche il compleanno del bomber belga Romelu Lukaku che ieri, 13 maggio, ha spento 28 candeline.

Insieme a lui eran presenti altri compagni di squadra  Ivan Perisic, Ashley Young e Achraf Hakimi,multati per non aver rispettato la normativa anti covid.

La società ha deciso di non prendere alcun provvedimento, dando credito alla versione dei giocatori e di Lukaku, che si sono divisi parlando di una semplice cena per il compleanno dell’attaccante (con comunque violazione del coprifuoco visto che i carabinieri sono intervenuti alla 3 di notte).

Secondo quanto spiega “Corriere Della Sera” ci sarebbe anche chi ha fatto la spia.

La segnalazione sarebbe arrivata da Giulia D’Urso, ex tronista del programma Mediaset “Uomini e Donne” e ex di Giulio Raselli, che sarebbe stata invitata all’evento da Hakimi.

Leggi anche: Inter, festa abusiva: intervengono i carabinieri. Presente Lukaku

Sempre secondo il quotidiano alla serata avrebbero partecipato anche altri calciatori di serie A: tre del Milan, arrivati da Torino dopo la roboante vittoria per 7-0 contro i granata, e due della Fiorentina tornati da Cagliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi