Dopo la questione Scurati scoppia il caso Boccia: cosa ha detto la vicedirettrice del TG1

Incoronata Boccia

Non un bel momento in casa Rai

Non è un momento particolarmente positivo in casa Rai. Tra addii e polemiche: l’ultimo caso è quello di Incoronata Boccia, vicedirettrice del TG1.

Sempre in onda a “CheSarà”, il programma di Serena Bortone, si è parlato di una tematica delicata, come quella dell’aborto e dell’applicazione ella legge 194.

Incoronata Boccia ha prima commentato il testo di Scurati parlando di un intervento di «un intellettuale militante che decide di raccontare una parte della storia, e afferma il farlo quando ancora a attualizza questa storia all’attualità politica».

Poi si è soffermata proprio sull’aborto. «Sto per pronunciare parole che mi rendo conto sono forti, e lungi da me giudicare le persone, le storie. Ma si giudica il principio. Stiamo scambiando un delitto per diritto. Qua si ha paura di dire – persino la politica ce l’ha – che l’aborto è un omicidio».

A sostegno della sua idea chiama in causa anche Madre Teresa di Calcutta.

«C’è poco da sorridere. Non l’ho detto io. Quando è stato conferito il Premio Nobel per la Pace a Madre Teresa di Calcutta hanno tremato i potenti della Terra perché quando le fu fatta la domanda su quale fosse il più grande peccato, il più grande dramma dell’umanità, con coraggio quella piccola donna disse “L’aborto”, non la guerra».

Leggi anche: Caso Scurati – Bortone: cosa succede ora per la la giornalista?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi