Donna perseguitata dall’ex: “Preparati la bara, sto arrivando”

Donna perseguitata dall'ex Preparati la bara, sto arrivando

Donna perseguitata dall’ex. Lui la minaccia di morte: “Preparati la bara, sto arrivando”. Ecco cosa è accaduto

I carabinieri di Mirabella Eclano hanno dato esecuzione alla misura cautelare del “Divieto di avvicinamento alla persona offesa, nonché il divieto di accedere al comune di Prata di Principato Ultra” – emesse dal GIP presso il Tribunale di Avellino, su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino – nei confronti di un 53enne di Montefusco, in provincia di Avellino, perché gravemente indiziato del reato di atti persecutori aggravati dall’esistenza di una pregressa relazione sentimentale.

L’uomo, infatti, era separato dalla moglie da due anni, ma non aveva accettato la fine del loro matrimonio. Così, avrebbe messo in atto una serie di comportamenti ritenuti persecutori. Sistematicamente, l’uomo avrebbe pedinato la ex moglie sia nel tragitto verso la nuova abitazione sia in quello che compie per andare a lavoro, Inoltre le avrebbe rivolto anche una serie di minacce, tra cui: “Tempo al tempo, preparati la bara” e “Hai le ore contate, sto arrivando”.

Leggi anche: Cop28 sul clima, Guterres: “Il destino dell’umanità è in bilico”

Inoltre, le stesse frasi minatorie venivano pubblicate dall’uomo sui suoi profili social, ma fino ad ora non erano stati ritenuti sufficientemente attendibili per l’incriminazione. Tuttavia, grazie alle testimonianze della figlia, del padre e dei datori di lavoro, la donna ha potuto confermare gli atti persecutori e ottenere il divieto di avvicinamento dell’ex.

Scattate le indagini si è evidenziata l’estrema pericolosità dell’uomo, a cui è stata poi notificata la misura restrittiva.

Fonte immagine: <a href=”https://it.freepik.com/foto-gratuito/depresso-e-senza-speranza_2911087.htm#page=2&query=donna%20violenza&position=43&from_view=search&track=ais&uuid=290ecead-0279-4fe8-89de-3a2fda72e22c”>Immagine di rawpixel.com</a> su Freepik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.