Davide Astori, un documentario in memoria del campione

Il mondo del pallone non dimenticata Davide Astori

Il 4 marzo del 2018, l’ex capitano della Fiorentina, Davide Astori, si spegneva in una camera d’hotel a causa di un problema cardiaco.

Se la morte poteva essere evitata o meno è ancora da stabilire, con il processo, a carico del Medico Giorgio Galanti, unico imputato, ancora in atto.

Intanto in sua memoria verrà realizzato e prodotto un documentario. In questi giorni il Museo del Calcio (dove si trova conservata la maglia numero 13 indossata per l’amichevole Italia – Germania) a Coverciano è diventato il set per produrre un omaggio all’ex capitano della Viola, prodotto dalla rivista Edera.

Il progetto include la realizzazione a Firenze del murale dedicato ad Astori, un’idea voluta e ideata dalla Fondazione Cure2Children in collaborazione con il Comune di Firenze.

Il murales, un modo per celebrare e ricordare la bontà d’animo dell’ex numero occuperà una parete di 240 metri quadrati in via Canova n°166 a Firenze.

Secondo le indagini emerse nel corso del processo, i certificati di idoneità sportiva, rilasciati ad Astori vennero concessi nonostante fossero state riscontrate, in prove da sforzo, aritmie cardiache che avrebbero dovuto portare i medici a ulteriori controlli per scongiurare la presenza di patologie croniche o problemi che avrebbero portato all’interruzione dell’attività agonistica.

Leggi anche: Caso Astori, richiesti un anno e sei mesi per il medico Galanti

Intanto in questi giorni ci si sta preparando proprio per la riapertura in sicurezza del Museo del Calcio che aprirà i propri battenti l’uno maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.