Cucina on the road, il trend dell’estate 2024: come coniugare divertimento e gusto in camper!

Condivisione, etica, tipicità, praticità: le 4 regole della cucina in viaggio. Dal Salone del Camper un utile vademecum sui “sapori in movimento”

Con numeri da capogiro – oltre 100.000 visitatori, 300 espositori e 110.000 metri quadrati di esposizione – il Salone del Camper si prepara a conquistare nuovamente il pubblico. L’appuntamento è fissato dal 14 al 22 settembre 2024 alle Fiere Parma, dove gli amanti del plein air potranno immergersi su tutte le novità del mondo dei veicoli ricreazionali.
Anche per la 15^ edizione saranno in programmazione tantissime esperienze legate alle aree dimostrative “Enogastronomia & Lifestyle”, a partire da “Cucinare in Camper”, a cura di Unione Ristoranti del Buon Ricordo, l’associazione di ristoranti che salvaguarda le tradizioni regionali italiane. Per tutti i giorni del Salone del Camper saranno previsti (e prenotabili sul sito) diversi cooking show, dove i cuochi dell’associazione guideranno passo passo gli ospiti per la preparazione di piatti semplici e deliziosi, mettendo in risalto gli ingredienti tipici che i viaggiatori in camper possono scoprire lungo i loro itinerari. A coordinare l’intera operazione sarà Luciano Spigaroli, segretario generale dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo e titolare del Cavallino Bianco a Polesine Parmense.


In attesa di conoscere tutte le attività in programma ecco alcuni suggerimenti su cucina in viaggio ed etica alimentare.

Nutrire l’avventura: viaggi in camper e cibo sano

Un viaggio in camper è un’esperienza unica, un susseguirsi di esplorazioni emozionanti e panorami visti da un punto di vista differente. Per vivere appieno questa avventura è fondamentale prendersi cura di se stessi a partire dall’alimentazione. Il cibo sano è quindi “il carburante” che alimenta il corpo e la mente, fornendo l’energia e i nutrienti necessari per affrontare le giornate con vitalità e affrontare ogni sfida con il sorriso.
Durante un viaggio in camper è facile cadere nella trappola di consumare cibi preconfezionati e poco salutari. Tuttavia, una dieta equilibrata, con alimenti ricchi di nutrienti come frutta, verdura, proteine e cereali integrali è essenziale per mantenere alti i livelli di energia e affrontare le giornate di viaggio e le attività all’aperto.
Come preparare cibi sani in camper? Pianificare i pasti in anticipo e stilare una lista della spesa con cibi freschi e a lunga conservazione è fondamentale per evitare di ritrovarsi senza alternative sane durante il viaggio, evitando così snack, bibite gassate e cibi confezionati ricchi di zuccheri, grassi saturi e sodio, che possono appesantire e causare problemi digestivi.

Cucinare in Camper: spazi compatti, grandi sapori!

Dimenticatevi l’idea che cucinare in camper sia una limitazione! Certo, lo spazio è ridotto, ma questo non significa dover rinunciare a piatti deliziosi e a un’esperienza culinaria divertente. Con un pizzico di ingegno e gli strumenti giusti, la cucina del camper può diventare un piccolo laboratorio di sapori e creatività. Ecco qualche consiglio su come organizzarsi.
Pentole e padelle: via libera a set impilabili, leggeri e resistenti, in alluminio anodizzato o acciaio inox. Così avrete tutto a portata di mano senza ingombrare troppo spazio. Utensili multiuso: preferibili quelli in silicone resistenti al calore e che non graffiano le pentole. Un coltello multiuso, una spatola, un cucchiaio e un mestolo sono sufficienti per la maggior parte delle preparazioni. Stoviglie salvaspazio: piatti, bicchieri e posate in plastica o melamina sono perfetti per il camper. Leggeri e infrangibili, non daranno grattacapi durante i vostri spostamenti. Tagliere pieghevole: in plastica è l’ideale per preparare cibi freschi senza occupare troppo spazio. Accessori alleati dell’ordine: strumenti multiuso che integrano diverse funzioni per ottimizzare lo spazio e avere tutto a portata di mano; borse e sacchetti sottovuoto per conservare cibi freschi o avanzi, contenitori pieghevoli per riporre le stoviglie quando non in uso, magneti per fissare piccoli oggetti alle pareti metalliche.
Oltre ai classici strumenti da cucina, diversi piccoli elettrodomestici possono rivelarsi molto utili in camper, ottimizzando lo spazio e rendendo la vita in viaggio più comoda e piacevole. Ecco alcuni suggerimenti: mixer a immersione è il vero jolly in cucina! Può essere utilizzato per frullati, puree, salse, minestre e persino per tritare cibi. Piccola friggitrice ad aria: sappiamo tutti che, oltre a friggere con poco olio, è anche un comodo fornetto che permette di cuocere, grigliare, arrostire e persino cuocere al vapore, una versatilità molto utile in camper.

Camper kitchen chronicles: gusto, creatività, condivisione

Essere creativi durante una vacanza in camper o caravan è fondamentale per sfruttare al meglio le risorse limitate e per creare piatti gustosi e variati.
Adattabilità delle ricette. On the road è probabile che si debbano fare compromessi rispetto agli ingredienti e agli strumenti di cucina normalmente disponibili; pertanto è utile avere la capacità di adattare le ricette in base a ciò che è più facilmente reperibile e ai gusti personali. Questo può significare sostituire ingredienti mancanti con alternative simili o regolare le porzioni e i tempi di cottura in base alla potenza disponibile.
Esplorare tecniche di cottura alternative. Durante un viaggio in camper, l’uso di tecniche di cottura alternative può aggiungere un tocco di avventura e creatività alla preparazione dei pasti. Provare metodi come la cottura su pietra calda, la griglia o il barbecue all’aperto non solo offre nuovi sapori e consistenze ai piatti, ma permette anche di sfruttare al meglio l’ambiente circostante. Altre tecniche, come la vasocottura i barattoli ermetici o la marinatura con spezie e erbe aromatiche, possono migliorare l’esperienza ai fornelli “on the road”. Questi metodi agiscono in varie ore ecco che basta preparare gli ingredienti prima di uscire: al ritorno in camper sarà sufficiente assemblarli in pochi minuti per avere un piatto gustoso.
Complicità e divertimento. L’inventiva culinaria in camper può diventare anche un’opportunità per condividere momenti di gioia e svago con amici, familiari o altri viaggiatori. Preparare pasti insieme, organizzare picnic all’aperto o persino partecipare a sfide culinarie in campeggio, diventano veri momenti di connessione, rinforzano i legami durante il viaggio e saranno ricordi indelebili.

Gustare il mondo: viaggiare in camper tra sapori e tradizioni locali

Nell’itinerario di un camperista il cibo assume un ruolo che va ben oltre la semplice nutrizione ma diventa ma diventa un vero e proprio passaporto che conduce alla scoperta della cultura locale in modo tangibile.
Ogni territorio si distingue per le sue specialità culinarie, ognuna riflette la sua storia, il clima e le risorse disponibili. Assaporare un piatto tipico diventa così un’opportunità per immergersi in antiche tradizioni alimentari tramandate di generazione in generazione.
Lungo l’itinerario si scoprono mercati locali che offrono un’immersione sensoriale senza paragoni: qui è possibile scoprire le storie dei produttori, veri custodi di saperi artigianali radicati nel territorio.
Partecipare a feste e sagre, visitare musei e siti enogastronomici durante un viaggio in camper rappresenta un’opportunità imperdibile per avvicinarsi alla cultura culinaria in un’atmosfera di convivialità.
Condividere un pasto con la gente del posto è un’esperienza preziosa: conversando a tavola si scoprono aneddoti, storie di famiglia e segreti culinari che arricchiscono l’esperienza di viaggio.
Queste occasioni offrono la possibilità non solo di gustare piatti tipici, ma anche di immergersi nell’anima autentica del luogo, arricchendo così l’esperienza di viaggio in modo significativo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi