Crisi Ucraina, il ministro Luigi di Maio a Mosca incontra l’omologo russo Lavrov

Crisi Ucraina, il ministro Luigi di Maio a Mosca incontra l'omologo russo

Crisi Ucraina, il ministro Luigi di Maio a Mosca incontra l’omologo russo Lavrov: “Mosca è d’accordo per una risoluzione diplomatica”

Luigi Di Maio è a Mosca per incontrare il ministro degli esteri russo Lavrov. Dalle prime indiscrezioni sembra che Mosca sia d’accordo per una risoluzione diplomatica della crisi. Il ministro Di Maio ha dichiarato:  “Con il ministro Lavrov stiamo coordinando la data per un incontro tra Draghi e Putin”.

Poi ha aggiunto che “Il ministro Lavrov mi ha riferito che c’è tutta la disponibilità russa a trovare una soluzione diplomatica alla crisi” in Ucraina. “Deve prevalere la diplomazia, il buon senso, la strada maestra – ha detto Di Maio – per evitare un conflitto che potrebbe generare conseguenze devastanti per l’intero Continente”.

Leggi anche: BONUS PSICOLOGICO, APPROVATO CON UN FINANZIAMENTO DI 20 MILIONI

Nonostante queste dichiarazioni, la Russia non sembra dare altri segnali di de-escalation, soprattutto in campo militare. Anzi, il ministro Lavrov ha detto: «Come previsto, il 20 febbraio finiscono le esercitazioni russe in Bielorussia, se ci sarà o meno un’escalation non dovete chiederlo a noi, ma ai propagandisti in Occidente». Inoltre, immagini satellitari mostrano la costruzione di un ponte in Bielorussia, che darebbe facile accesso all’Ucraina.

Sulla notizia di un nuovo ritiro delle truppe russe, smentito dall’invio di altre 7mila unità russe al confine ucraino, Ursula Von der Leyen ha dichiarato: «Sentiamo dichiarazioni dalla Russia sul ritiro di truppe ma non abbiamo finora visto alcun segno di de-escalation sul campo. Al contrario, vediamo che l’ammassamento continua».

Infine, sugli scontri nel Donbass, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha parlato di «provocazioni» delle forze ucraine, le quali «si sono intensificate nelle ultime 24 ore». A tal proposito per la Russia la situazione ai suoi confini potrebbe «incendiarsi in ogni momento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi