“Connessioni”, la mostra d’arte contemporanea di Schirò e Ganci. La recensione

“Connessioni”, la mostra d’arte contemporanea a Villa Niscemi, a Palermo, che si può visitare sino al 10 giugno 2024

Un pomeriggio all’insegna dell’arte a Villa Niscemi, a Palermo, dove è aperta al pubblico la mostra Connessioni degli artisti Diego Ganci e Ornella Schirò. La mostra ha preso il via lo scorso venerdì 31 maggio 2024. Qui si possono ammirare i 28 lavori, tra tele e collage, dei due artisti allestiti all’interno di sala Scafidi.

Entrando, sulla destra, si possono ammirare i collage di Diego Ganci. Mentre dal lato sinistro, le tele di Ornella Schirò.

Due stili diversi che esprimono luce, forza, determinazione e che diffondono energia: tutto questo traspare nelle tele e nei collage di Schirò e Ganci.
Due forme d’arte che catturano l’occhio dello spettatore in un’atmosfera che avvolge e trasporta, una connessione di idee, pensieri e respiri di vite comuni, in un linguaggio semplice, neutrale dove a parlare sono le opere, dietro le quali c’è l’occhio e la mano talentuosa dei due artisti.

Uno è appunto Diego Ganci: l’artista è nato a Palermo il 10 ottobre 1996. Dopo il diploma in Arti figurative presso il Liceo Artistico Vincenzo Ragusa e Othama Kiyohara di Palermo, sempre nella sua città natale, ha conseguito il dottorato in Arte Sacra Contemporanea, presso l’Accademia di Belle Arti con la tesi “La Pop Art nell’opera di Claes Oldenburg, Tom Wesselmann, Paul McCarthy e Jeff Koons”. Adesso è laureando nella specialistica in Storia dell’Arte, presso l’Università degli Studi di Palermo. Ha partecipato a diverse mostre collettive, sia come artista che come Direttore Artistico. Nel 2019 ha esposto le sue opere in seno alla Biennale di Venezia, nel prestigioso sito di Palazzo Zenobio.

L’atra è invece Ornella Schirò: l’artista è nata il 25 luglio 1969 a San Giuseppe Jato (Palermo). L’artista ha un diploma di maestro d’Arte sezione Mosaico e successivamente ha conseguito la maturità artistica al liceo artistico Mario D’Aleo di Monreale. Ha realizzato nell’arco degli anni dal 1990 al 2020, mosaici, vetrate artistiche (incisioni sabbiate e/o decorate) dipinti su Legno e tela. L’integrazione di materiali riciclati, extra artistici su tela dipinta ad olio o a colori acrilici, sono il dialogo tra materia e colore. L’artista ha fatto in passato delle mostre collettive, ma anche due personali: una ad Aprile dello scorso anno alla ex Real Fonderia Oretea a Palermo ed un’altra a Settembre del 2023 a San Cipirello, in provincia di Palermo. E ancora, nel 2023, le è stato conferito il “Premio Teodorico” per l’Arte e la Cultura presso Ravenna Art Gallery &Venice Art Gallery con due opere: Audofleda e Guarigione.

Una raffinata ricerca introspettiva emerge dai lavori dei due artisti che regalano generosi le loro anime candide a chi li osserva. Una ricerca di colori e energia traspare dalle opere dell’artista Ornella Schirò che si contrappongono e amalgamano perfettamente ai collage-poesia di Diego Ganci.

Schirò e Ganci si donano attraverso le loro opere senza lesinare nulla. Tutto è frutto di un duro lavoro, fatto di passioni, abilità e studio: nulla è trascurato o lasciato al caso. Ogni singola opera, l’allestimento e la cura dei dettagli rendono l’esposizione unica.

Di seguito alcuni momenti dell’inaugurazione dell’esposizione:

 

La mostra si può visitare dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18.30 e la domenica dalle 10 alle 12.30. L’evento è patrocinato dal comune di Palermo, comune di San Giuseppe Jato e dal Rotary di Palermo Libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi