Ciro Petrone a Verissimo: “Grande Fratello? Potevo arrivare fino alla fine, ma sono esploso”

Ciro Petrone si racconta a Verissimo dopo l’uscita dalla casa del Grande Fratello: l’attore spiega i motivi che hanno portato all’uscita dal gioco

A pochi giorni dalla sua uscita dal Grande Fratello Ciro Petrone racconta le sue verità. L’attore napoletano si è espresso a 360° a Verissimo da Silvia Toffanin, tornando sui motivi che lo hanno portato a lasciare il gioco. “Sono assolutamente convinto della scelta che ho fatto, dico che è un peccato perché potevo arrivare fino alla fine secondo me. Piano piano ho iniziato ad accusare la bolla, a casa sono arrivati, anche la mia fidanzata. Sono arrabbiati, lo sapevano che potevo arrivare fino alla fine, ora è giusto che siano arrabbiati ma quando inizieranno a mettersi nei miei panni capiranno che ho fatto la scelta giusta. La mia fidanzata appena l’ho conosciuta ho pensato che fosse la mia vita. Abbiamo avuto un momento di crisi prima di andare a Temptation Island, lei trovò della chat con delle ragazze ma quella situazione mi ha poi aiutato a crescere”.

LEGGI ANCHE: Ballando con le stelle, i possibili vincitori dell’edizione

Presto Ciro però mettere nero su bianco i progetti con la fidanzata, come spiegato a Verissimo: “Ora stiamo pensando di crearci un futuro insieme, abbiamo un equilibrio giusto e non vediamo l’ora di iniziare un percorso insieme”.

Tra i tasti toccati nel programma della Toffanin, Ciro Petrone si è soffermato anche sui complicati rapporti con il padre: “E’ un peccato non avere rapporti con papà, ma vedere mia madre soffrire non è stato facile. Resta mio padre, ma non è il papà esemplare che vedevo prima. Io vorrei essere il papà che lui è stato con me fino a una certa età. Lui era tutto per la famiglia, era mia mamma al maschile, un padre esemplare, presente in tutto, in casa con mia mamma e con noi. Poi è cambiato completamente, anche se gli voglio bene e lo rispetto, ma sarà difficile tornare al rapporto di prima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi