Caso Pierina Paganelli, arriva la svolta: indagato un vicino di casa

Mistero sulla morte di Pierina Paganelli, raccolta del DNA per 500 persone

Caso Pierina Paganelli, arriva la svolta: indagato un vicino di casa. Si tratta di Louis Dassilva che aveva una relazione con Manuela Bianchi

Dopo otto mesi di indagini arriva la svolta nel caso di omicidio di Pierina Paganelli, la donna di 78 anni, trovata priva di vita nel suo garage a Rimini lo scorso 4 ottobre. “Prendiamo atto che Louis Dassilva è indagato dalla Procura di Rimini per l’omicidio di Pierina Paganelli. È verosimile che la sua iscrizione in questa fase sia un atto dovuto per permettere la convocazione ai fini degli accertamenti irripetibili. Per noi l’importante è arrivare a una verità certa su questo terribile delitto, Pierina merita giustizia”, ha dirlo a Fanpage.it è Davide Barzan, criminalista e consulente di parte dello studio legale Barzan, che difende Manuela Bianchi, nuora di Pierina Paganelli, e il fratello Loris.

“Ricordo che Manuela è terza parte offesa e piange ancora dopo 8 mesi la morte della suocera che le ha fatto da madre e che conosceva da 40 anni. Louis è attenzionato da molti mesi, verosimilmente per degli indizi che ci sarebbero nei suoi confronti, di cui però non siamo a conoscenza poiché le indagini secretate. – prosegue Barzan – Ad ora non è stata emessa nessuna misura cautelare nei suoi confronti. Questo mi rende fermamente convinto del fatto che la risposta a questo delitto sia al di fuori di quel pianerottolo”.

“Oggi prendiamo atto di questo avanzamento, vediamo che la linea della Procura è sempre rimasta salda e coerente. Attendiamo di incontrare gli assisti e di leggere il fascicolo, poi commenteremo”, è stato invece il commento, sempre a Fanpage.it, dell’avvocata Monica Lunedei, che difende i figli della donna assassinata Loris e Manuela Bianchi.

Leggi anche: Ilaria Salis scrive a Giorgia Meloni: “trasferitemi in ambasciata”

All’inizio della vicenda i quattro (i fratelli Bianchi, Louis Dassilva e la moglie Valeria Bartolucci) avevano deciso di difendersi insieme affidandosi agli stessi consulenti. Quando è stata scoperta la relazione tra Louis e Manuela le cose sono cambiate, affidandosi a difese differenti.

In una intervista a Chi l’ha visto? la moglie dell’indagato diceva: “Quasi tutti i giorni mi arrabbiavo e chiedevo se fosse vera questa notizia, ma sia Manuela che Louis negavano”. Poi aggiunge: “Avrei voluto chiederle perché, se intratteneva una relazione con mio marito, veniva a prendere il caffè a casa mia. Ad avercela un minimo di dignità. Ma ora non gliela voglio più fare questa domanda perché non mi interessa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi