Bebe Vio torna a gareggiare: nel mirino Parigi 2024

L’azzurra non compete dai Giochi di Tokyo

Bebe Vio is back. 19 mesi dall’ultima volta riprende in mano il fioretto, si mette la maschera e torna alle competizioni.

La veneta non gareggia dai Giochi di Tokyo 2020 e nel weekend scenderà in pista per la tappa italiana della Coppa del Mondo Paralimpica Pisa 2023, valida per Parigi 2024.

Sono molto emozionata per quest’ennesima ripartenza. Certo ch’è strano, tiro di scherma da quando ho cinque anni, prima in piedi e poi, dai 13 anni, in carrozzina, ho partecipato a molte tappe di Coppa del Mondo, a tre Europei, tre Mondiali e due Paralimpiadi, eppure in questi giorni mi sento agitata. Questa lunga assenza dalle pedane mi riempie di dubbi e di paure: sarò pronta per la gara? Sarò ancora in grado di tirare ad alto livello? Oltre alle mie storiche avversarie, quante nuove atlete ci saranno pronte a sfidarci? Questa sensazione è strana, ma è bellissima, perché da un lato mi stressa, ma dall’altro mi spinge a dare il massimo, durante la preparazione e negli allenamenti. E mi rende felice, perché tutto questo mi mancava”.

E poi ha spiegato: “Dopo le Paralimpiadi di Tokyo nel 2021, le mie ultime gare, non sono più riuscita ad allenarmi con costanza e a competere, a causa di qualche problema fisico e per i molti impegni di studio, perché vorrei laurearmi entro maggio, così da potermi poi dedicare a tempo pieno per la preparazione alle qualifiche per Parigi 2024”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi