“Bebe Vio Academy”: la prima accademia inclusiva

Il progetto, in collaborazione con Nike, è stato ideato da Bebe Vio

Bebe Vio è inarrestabile. Dopo la serata “WeEmbrace Sport“, all’insegna dell’inclusione, l’azzurra della scherma ha inaugurato la “Bebe Vio Academy”.

Insieme a Nike, a Milano, presso il Centro Sportivo Iseo, la campionessa ha dato il via alla prima accademia sportiva che promuove l’integrazione.

Obiettivo quello di coinvolgere i più piccoli, i bambini con disabilità e senza e aiutarli approcciandosi alla realtà con lo strumento dello sport.

Insieme a Bebe, l’evento ha visto la partecipazione degli atleti di Fly2Tokyo.

Edoardo Giordan, Emanuele Lambertini, Vittoria Bianco, Lorenzo Marcantognini, Riccardo Bagaini – i coach della BVA capitanati da Giuseppe Cerqua, allenatore di Bebe e gli atleti Alice Volpi, Davide Re e Martin Castrogiovanni.

Atleti e coach hanno accolto i bambini e li hanno accompagnati in un primo approccio con le varie attività studiate ad hoc per loro.

“Fare sport integrato tutti insieme nella Bebe Vio Academy è davvero una figata! Per me è un sogno che si realizza! Vedere bambini e ragazzi con e senza disabilità praticare sport insieme con naturalezza mi rende molto felice perché credo che questo sia il primo passo per riuscire ad avere una società in cui l’integrazione e l’accettazione del diverso diventi la normalità” ha dichiarato Bebe.

L’head of Coach della Bebe Vip Academy, Giuseppe Cerqua ha invece spiegato: “Ci siamo preparati tanto per mettere in piedi insieme a Bebe, con art4sport e Nike, la Bebe Vio Academy. Vedere adesso finalmente questi bambini e ragazzi scendere in campo insieme, per la prima volta, è davvero molto emozionante. Basta guardarli praticare sport per rendersi conto di quanto l’integrazione tra atleti possa davvero essere la svolta”.

La BVA prevede un programma pluriennale di attività multi-sportive rivolto a bambini e ragazzi tra i 6 e i 18 anni.

Leggi anche: “WeEmbrace”: l’ultima impresa di Bebe Vio, riunisce il mondo sportivo per un evento unico

Queste attività avranno l’obiettivo di aiutare i bambini con e senza disabilità ad integrarsi nella società attraverso lo sport, favorendo l’interazione grazie alla pratica delle cinque diverse discipline: calcio, atletica, basket in carrozzina, sitting volley e scherma in carrozzina. 

A sostegno del progetto anche la Onlus, nata per volontà di Bebe Vio e dei genitori Art4sport.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.