Atti di bullismo ad un 13enne, la dura reazione della madre sui social

Atti di bullismo ad un 13enne, la dura reazione della madre sui social

Atti di bullismo ad un 13enne, la dura reazione della madre sui social: «Fino ad ora ho sempre preferito attendere, nella speranza che la questione rientrasse»

Un ragazzino di 13 anni di Maniago, in provincia di Pordenone, è stato oggetto di minacce e di bullismo da parte di alcuni coetanei. Il giovane sarebbe stato vittima di vessazioni sia a scuola, dove gli sarebbero stati anche abbassati i pantaloni, che sui social con minacce del tipo “Ti diamo fuoco”. La scuola è subito intervenuta, convocando i responsabili e le rispettive famiglie, che ora rischiano ripercussioni per non aver vigilato sul comportamento dei figli.

Leggi anche: Vladimir Putin, le indiscrezioni sulla sua vita privata con Alina Kabaeva

A denunciare la vicenda era stata la mamma della vittima, raccontando che sui social ha scritto: «Le vessazioni sono iniziate già due anni fa: ci furono calci e pugni conditi da insulti. Speravamo che la situazione migliorasse e, invece, ci risiamo: atti intimidatori ma anche violenza fisica e psicologica, come abbassargli i pantaloni in pubblico per denigrarlo e umiliarlo e ancora insulti di ogni tipo con frasi irripetibili che ci si stupirebbe a immaginare sulla bocca di adolescenti. Il tutto con azioni in cui si ritrovano anche dieci contro uno».

Le minacce peggiori gli sarebbe state rivolte nella chat privata: «In chat ci sono i messaggi più terribili: questi ragazzini minacciano di dargli fuoco». Poi conclude: «Fino ad ora ho sempre preferito attendere, nella speranza che la questione rientrasse».

L’Istituto frequentato dal ragazzino ha fatto sapere a Il Gazzettino: «Quando la mamma, molto allarmata, ci ha esposto la situazione, abbiamo subito adottato misure specifiche. E non stiamo parlando dei richiami o dei provvedimenti disciplinari (che sono legati esclusivamente a episodi che vengono accertati dagli insegnanti nelle mura delle medie, ndr), ma di un’azione ben più approfondita che mira a risolvere il conflitto e a far capire l’enormità della portata di simili frasi o minacce che vengono recapitati, magari senza rendersi conto delle conseguenze, penali e psicologiche, attraverso le chat di messaggeria istantanea».

Fonte immagine: https://it.freepik.com/foto-gratuito/aggressione-che-litiga-lotta-allo-stress-conflitto_2862236.htm#query=bullismo&position=17&from_view=search&track=robertav1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.