Arianna Fontana, esplode il caso. Interviene il Presidente della Federghiaccio

Parla Andrea Gios, Presidente della Federghiaccio

Tiene ancora banco quello che ormai è diventato il caso Arianna Fontana. Nel corso dell’Olimpiade la pattinatrice, 11 medaglie in bacheca, si è sfogata e ha raccontato episodi del passato.

Episodi in cui sarebbe stata osteggiata dalla Federazione e fisicamente ostacolata in pista dai compagni di squadra.

A Casa Italian, intanto parla anche il Presidente della Federghiaccio: “Arianna non mi rivolge la parola da mesi. L’ultima volta è successo il 12 ottobre alla consegna dei Collari del Coni“.

E poi: “Lei è il nostro più importante asset. Però ci sono delle regole, non è che gli atleti possono scegliere loro gli allenatori della Nazionale. Il nostro obiettivo è far crescere tutti gli atleti, Arianna compresa-Lei è stata messa nelle condizioni che noi ritenevamo ottimali per poter svolgere la sua attività, seguendo le richieste sue e del marito-allenatore senza che ci potessero essere ripercussioni sul gruppo. E i risultati lo dimostrano, i suoi e della squadra“.

Il numero uno della Federghiaccio ha anche negato il mancato sostegno economico di Arianna Fontana ribadendo il coinvolgimento in prima linea.

Leggi anche: Pechino 2022, Fontana chiarisce: “Non sono polemiche, sono fatti”

Quando in Ungheria sono venute meno le condizioni per restare, e Arianna e Anthony sono dovuti rientrare, e sono tornati nel gruppo azzurro, non c’è stata nessuna emarginazione da parte nostra. Semplicemente Lobello non era il responsabile tecnico della Nazionale, quindi aveva delle limitazioni. Ma non gli è stato certo impedito di allenare Arianna“.

Arianna Fontana è infatti seguita dal marito Antony Lobello e per un lungo periodo si è allenata in Ungheria.

Gios e poi tornato sul complesso rapporto della Fontana con i compagni di squadra che l’avrebeo spinta in pista.

Peraltro questi stessi uomini che lei accusa si sono allenati per anni con Arianna, l’hanno fatta crescere, l’hanno portata sino a queste medaglie. Trovo questa sua uscita sgradevole, ha distrutto il clima della squadra in un momento così importante. Credo molto nel gruppo, ci si scontra e ci si chiarisce negli spogliatoi, poi vince il gruppo. Arianna è una campionessa straordinaria, a me serve un leader. Durante un’Olimpiade non si fanno dichiarazioni del genere“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.