Antonino Spinalbese commenta il ritorno di fiamma tra Belen e Stefano De Martino

Antonino Spinalbese intervistato da Chi ha commentato il ritorno di fiamma tra Belen Rodriguez, sua ex compagna, e Stefano De Martino

Antonino Spinalbese ha commentato il ritorno di fiamma tra Stefano De Martino e Belen. “Spero che fra loro, a questo punto, duri per sempre. Sarebbe un bene per i bambini, se non ci sono altri cambiamenti è meglio. Non possiamo più sbagliare”. La loro storia d’amore, quella tra Belen e Antonino, risale a due estati fa. Quando si sono conosciuti e innamorati. Dalla loro relazione è nata Luna Marì. Poi il loro rapporto è naufragato e c’è stato un ritorno di fiamma tra Stefano De Martino e Belen Rodriguez.

Sulla storia naufragata Antonino ha dichiarato a Chi: “Due estati fa ho incontrato Belen e mi sono lasciato trasportare, come sempre, dalle emozioni. Anche perché credo che sia impossibile frenare il cuore. Non mi pento di aver seguito questa strada perché mi ha sempre premiato. So che ogni mia scelta mi porterà a qualcosa di bello. Lei non è mai stata uno sbaglio. Correre troppo? Era il voler vivere quello che mi piaceva lasciandomi andare. E poi, quando eravamo noi due da soli, non ci mancava niente. Le persone che sono accanto a me erano preoccupate per questo mio cambiamento di vita, avevano paura che fossi troppo esposto. Questo mondo ti può crear dei guai”.

Leggi anche–> Barù spoilera un’anteprima del suo nuovo progetto: ecco cosa è emerso (VIDEO)

Sui motivi che hanno portato alla rottura tra Antonino e Belen il papà di Luna ha spiegato: “Perché ci siamo lasciati? C’è stato un cambiamento di quello che ciascuno voleva dalla vita, di quelle differenze che prima erano coperte dall’amore. Si sono spostati gli obiettivi di vita e abbiamo preso la decisione di seguire le nostre sensazioni. Io avevo scelto di affrontare la vita come padre, basavo la mia esistenza sulla famiglia. Mentre lei diceva che si potevano avere entrambe le cose, ovvero la famiglia e la propria vita. Non eravamo allineati”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi