A Cannes vince la palma d’oro la francese Triet con “Anatomie d’une Chute”: tutti i premi

Festival di Cannes, Italia a bocca asciutta: nessuno dei nostri film in gara entra nel palmares 

“Anatomie d’une Chute”, “Anatomia di una caduta”, della francese Justine Triet ha conquistato Cannes, vincendo la Palma d’oro. Lo ha deciso la giuria del Festival presieduta dallo svedese Ruben Ostlund.

Dei tre film italiani in gara nessuno si è aggiudicato un posto nel palmares. Tuttavia l’Italia, con “Rapito” di Marco Bellocchio, “Il Sol dell’avvenire” di Nanni Moretti e “La Chimera” di Alice Rohrwacher, ha raggiunto comunque un traguardo che non si vedeva da anni: avere la visibilità di tre film in concorso.

I palmares

Il Grand Prix è stato vinto da “The zone of interest” di Jonathan Glazer, e poi il premio per la regia è andato a Tran Anh Hung per “La passion de Dodin Bouffant”, mentre la migliore sceneggiatura è stata reputata quella firmata da Sakamoto Yuji per “Monster” di Kore-eda Hirokazu.

Premio migliore attrice e migliore attore

Migliore attrice è stata giudicata Merve Dizdar per “About Dry Grasses” di Nuri Bilge Ceylan. L’attrice ha dichiarato: “Vorrei dedicare questo premio – ha dichiarato Dizdar – a tutte le donne che lottano per superare le difficoltà di esistere in questo mondo e per mantenere viva la speranza”. Mentre il premio come miglior attore è andato a Koji Yakusho per “Perfect Days” di Wim Wenders.

Gli altri premi a Cannes

Il premio della Giuria è stato assegnato a “Les Feuilles Mortes” di Aki Kaurismaki, la Camera d’Or a “L’arbre aux papillons d’or” di Thien An Pham e la Palma d’oro per il miglior cortometraggio è andata a “27” di Flóra Anna Buda.

 

fonte immagine: https://www.instagram.com/p/CswpT7QLJm9/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi