WEmbrace Games: Bebe Vio porta l’inclusione ai Nuovi giochi senza barriere

Appuntamento per lunedì 13 giugno allo Stadio dei Marmi di Roma

Dopo i progetto WEmbrace di Bebe Vio, presentato a novembre continua l’iniziativa della paralimpica.

Alla base di tutto c’è il sogno ma soprattutto l’idea di care un perfetto connubio tra dimensione olimpica e paralimpica.

Dopo l’evento di ottobre e l’anno della Bebe Vio Academy tornano i Giochi senza Barriere  (che quest’anno compiono 10 anni) con il nome di WeEmbrace Games.

L’appuntamento è per lunedì 13 giugno allo Stadio dei Marmidi Roma, dove, a partire dalle ore 20.00, Bebe Vioel’Associazione art4sportONLUS, fondata dai suoi genitori nel 2009 presentanoWEmbrace Games.

Una grande serata benefica di sporte giochi, condotta ancora una volta dal TrioMedusa insieme a Danilo Da Fiumicino.

Tema ella serata, la musica, con le melodie della serata create da un grande amico di Bebe Vio, Jovanotti.

Leggi anche: L’annuncio di Bebe Vio: “Piedi e mani nuovi”

Entusiasta il presidente del Comitato Paralimpico Italiano, Luca Pancalli.

«È una straordinaria iniziativa, soprattutto dopo due anni di assenza: ci permette di abbracciarci e divertirci. Sarà una figata pazzesca – afferma richiamando il linguaggio di Bebe Vio – è il decimo anno, torniamo a Roma, in un post iconico per lo sport italiano. Credo non si faccia mai abbastanza per declinare le politiche di integrazione. In questo anche la musica può essere rappresentativa di unione, integrazione che si ricerca. Esplorando le differenze si colgono le opportunità, le differenze creano melodie, quello che fa art4 sport tutto il mondo paralimpico è creare una sinfonia».

Come da tradizione, anche quest’anno, le squadre in campo saranno 8 rappresentative di 7 città italiane e 1 dell’Europa, tutte formate da donne, uomini, bambini, con e senza disabilità.
Giovani e adulti si cimenteranno in divertenti giochi all’insegna dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere fisiche e psicologiche.
Affronteranno tre emozionanti quanto sceniche sfide legate al mondo musicale,.
Lo sport, con i suoi valori e la sua funzione sociale, diventa il miglior compagno nelpercorso per sensibilizzare verso iltema delladiversitàintesacome valore aggiunto.
Tanti gli ospiti del mondo dello sport, della musica e dello spettacolo che prenderanno parte ai giochi, pronti ad affrontarsi in tre divertenti quanto spettacolari sfide sportivea colpi di note.
Tra loro: Briga,Martin Castrogiovanni, Vanessa Ferrari, Arianna Fontana e Simona Quadarella.
E ancora Neri Marcorè, Tess Masazza, Annalisa Minetti, Carlo Molfetta, Gianmarco Tamberi, Paola Turci, Sangiovanni, Giulia Stabile e Rudy Zerbi.

«È un evento che aspetto ogni anno – dice Bebe Vio  -Tante persone stanno cercando di lavorare e dare una mano a questo evento, tanti non vedono l’ora che arrivi un evento di integrazione, in cui abbracciamo ogni tipo di barriera. Abbracciamo il bello delle difficoltà, siamo pronti ad affrontare tutto, se lavori in squadra ottieni tanti cose».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.