Vaccini, si torna a quota 500 mila e intanto la campagna apre agli over50

Dopo giorni sotto l’obiettivo si è tornati a quota 500 mila

Si torna a quota 500 mila vaccinazioni giornaliere in Italia. Il numero è stato infatti fissato come target di riferimento da parte del generale Francesco Paolo Figliuolo e nella giornata di giovinezza 6 maggio è stata raggiunta la quota con oltre 510 mila.

Tra le regioni più “virtuose” si distingue la Campania con un record di oltre 73mila vaccinazioni.

Il numero di 500 mila dosi era stato raggiunto e addirittura superato solo giovedì 29 e venerdì 30 aprile e poi si ha avuto un netto calo nel weekend con una risalita in settimana.

408mila il 3 maggio, 441mila il 4 maggio e 469mila il 5 maggio. Fino alle 51o mila del 6 maggio.

Leggi anche: Vaccini, l’annuncio di Moderna: “Abbiamo risposta immunitaria contro le varianti”

In virtù, comunque dei buoni risultati da lunedì 10 maggio inizieranno le vaccinazioni agli over 50 grazie al “buon andamento della campagna di somministrazione delle categorie prioritarie, over 80 e fragili”, ha spiegato Figliuolo.
L’obiettivo e una delle ragioni che porterà anche ad aprire ai nati nel 1971 è dettato dall’accumulo nei frigoriferi di oltre 4,7 milioni di dosi di vaccini, oltre due milioni dei quali di Pfizer in consegna da ieri alle Regioni.
Oggi, 7 maggio prende anche il via la vaccinazione nelle isole della Sicilia per gli abitanti e per i lavoratori stagionali non residenti. Si parte subito nel weekend con Salina (Eolie), Lampedusa e Linosa (Pelagie). Da lunedì si proseguirà negli altri Comuni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.