Soldati ucraini decapitati, Zelensky: “Non perdoneremo gli assassini”

Soldati ucraini decapitati, Zelensky Non perdoneremo gli assassini

Soldati ucraini decapitati, il presidente ucraino Zelensky: “Non aspettatevi che venga dimenticato. Il tempo passerà, ma non dimenticheremo nulla. Né perdoneremo gli assassini”

Due video diffusi su un canale pro Russia ha mostrato la decapitazione di due soldati ucraini. Secondo quanto riportato dalla Cnn, una decapitazione sarebbe recente e sarebbe avvenuta vicino Bakhmut. L’altro video potrebbe essere stato girato dai mercenari della Wagner a Bakhmut, ma la Cnn non è in grado di confermare il luogo e il periodo, probabilmente risale alla scorsa estate.

Dal video si vedono i soldati con la testa e le mani tagliate, che giacciono vicino al loro mezzo militare. Una voce fuori campo, camuffata per renderla irriconoscibile, racconta che i sondati sono morti in seguito all’esplosione di una mina e che “Qualcuno è poi venuto e ha tagliato le loro teste”.

Il presidente ucraino Zelensky ha detto: ”C’è qualcosa che nessuno al mondo può ignorare: con quanta facilità queste bestie uccidono. Non dimenticheremo nulla. Né perdoneremo gli assassini”. ”Questo video è l’esecuzione di un prigioniero ucraino. Questo è un video che dimostra la Russia così com’è. Che tipo di persone sono. Questo non è un incidente, non è un episodio isolato. Era così già prima”, ha aggiunto Zelensky. “È stato così a Bucha. Migliaia di volte. Tutti devono reagire. Ogni leader”. Ai russi Zelensky ha rivolto queste parole: ”Non aspettatevi che venga dimenticato. Il tempo passerà, ma non dimenticheremo nulla. Né perdoneremo gli assassini. Ci sarà responsabilità legale per tutto. La sconfitta del terrore è necessaria”.

Leggi anche: Milano, cede piattaforma aerea e muoiono due operai, un terzo è grave

Il ministro degli Esteri ucraino Kuleba ha commentato: “Sta circolando online un orribile video delle truppe russe che decapitano un prigioniero di guerra ucraino. È assurdo che la Russia, che è peggio dello Stato islamico, presieda il Consiglio di sicurezza dell’Onu. I terroristi russi devono essere espulsi dall’Ucraina e dalle Nazioni Unite ed essere ritenuti responsabili dei loro crimini”.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/photo/?fbid=3328122964104723&set=pcb.3328126420771044

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi