Sci, Goggia non risponde alla mamma della Brignone: «Preferisco glissare»

All’arrivo la sciatrice ha cercato di non alimentare le polemiche

Tante le polemiche di Pechino 2022, con Sofia Goggia attaccata da Maria Rosa Quario, mamma di Federica Brignone, giornalista e ex sciatrice.

L’ex campionessa ha messo in dubbio la gravità dell’infortunio di Sofia Goggia che dopo 23 giorni non solo è tornata sugli sci ma ha portato a casa l’argento nella discesa.

All’arrivo a Malpensa, accolta dalla famiglia, papà Ezio e mamma Giuliana la campionessa italiana ha preferito non rispondere e alimentare le polemiche.

La Goggia ha affermato: «Preferisco glissare, esattamente come faccio in discesa libera, che forse è la cosa che mi viene meglio. Non voglio alimentare inutili questioni».

A commentare anche il fratello Tommaso: «Da fratello non mi curo tanto di queste cose. Anche Federica ha vinto oggi una medaglia, congratulazioni a lei. Se fossi un atleta proverei rispetto, non invidia».

Goggia, per lei il terzo tapiro

Proprio per la querelle la discesista azzurra ha ricevuto il suo terzo tapiro d’oro da Striscia La Notizia.

«Si parla sempre di me e dice che sono egocentrica: il Tapiro dovremmo darlo a lei», dice Sofia Goggia.

Leggi anche: Sci, fanno discutere le dichiarazioni di Maria Rosa Quario, mamma della Brignone

E poi aggiunge: «Federica è una cara compagna di sci, con il cronometro ci stimoliamo a vicenda. Anzi, devo ringraziarla, perché senza quello che mi ha dato a livello sportivo non sarei la sciatrice che sono oggi».

Nemmeno Federica Brignone, a domanda diretta da parte dei microfoni Rai ha voluto rispondere alle dichiarazioni della mamma che aveva definito la Goggia egocentrica.

«Sofia è molto egocentrica, si piace molto al centro dell’attenzione, gode di questo e lo cerca da morire. Ha detto di essere amica di Federica, ma lei e mia figlia non sono mai state amiche».

Una dichiarazione che di certo non ha disteso gli animi di un gruppo che spesso è stato al centro di polemiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi