Scherma, l’esordio d’argento di Tommaso Marini: ecco chi è

All’esordio mondiale ha portato a casa l’argento

Il nome nuovo della Scherma è quello di Tommaso Marini. Il marchigiano, già argento agli Europei di Antalya nel fioretto si è riconfermato al debutto mondiale con lo stesso colore di medaglia.

L’argento mondiale per l’anconetano che si allena a Jesi è un risultato che arriva in continuità con quanto fatto in stagione.

Basti pensare ai tre podi in Coppa del Mondo (2 vittorie, 1 terzo posto) e fino all’argento europeo ad Antalya: con questo successo, l’azzurro si è aggiudicato anche la Coppa del Mondo 2021/2022.

Ho solo un filo di rimpianto, ma sono felice – ha spiegato Tommaso Marini a fine gara – Dentro di me c’è un mix di emozioni: ero stanco e volevo piangere per l’emozione e per la rabbia. Sono molto felice di avere vinto il circuito di Coppa del Mondo e questa medaglia è una conferma del cambiamento che sono riuscito ad avere in quest’anno. Volevo smettere dopo la tappa di Coppa del Mondo qui a Il Cairo, poi diverse persone mi hanno aiutato lasciandomi più libero possibile e ho avuto il coraggio di continuare. Adesso farò di tutto per vincere una medaglia a squadre: sono carichissimo, dobbiamo riuscire ad arrivare sul gradino più alto”.

Chi è Tommaso Marini

Tesserato con le Fiamme Oro viene dalle marche regione che da sempre vanta una grande tradizione della scherma.

Nato ad Ancona il 17 aprile del 2000 ha iniziato a tirare stoccate nel 2009 con Club Scherma Ancona.

Dopo qualche anno si è trasferito al Club Scherma Jesi, dove ha iniziato ad allenarsi con campionessa di fioretto Giovanna Trillini.

Leggi anche: Scherma tutta l’emozione di Rossella Fiamingo ai Mondiali: “Sono tornata”

Non è stato amore a prima vista con la scherma visto che in realtà aveva iniziato con il nuoto per poi passare a tennis e scherma e preferire la seconda.

Dopo buoni risultati a livello juniores, Tommaso Marini si è preso anche la scena tra i grandi. Alto, ma comunque agile (è 1.94) è anche molto attivo sui social che usa con ironia e simpatia.

Photo credit: Team Bizzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi