Sanremo 2023, l’emozione di Francesca Fagnani: “Ho il terrore delle scale dell’Ariston”

La giornalista è stata ospite del programma radiofonico “Facciamo finta che”

Come reso noto lunedì da Amadeus, Francesca Fagnani sarà una delle donne che lo accompagnerà sul palco dell’Ariston per Sanremo 2023.

La giornalista, in base ai suoi impegni, sarà presente in una delle serate tra mercoledì, giovedì o venerdì.

Francesca Fagnani è stata ospite di “Facciamo finta che”, il programma di Maurizio Costanzo e Carlotta Quadri in onda su R101.

A proposito della sua partecipazione al Festival di Sanremo, la giornalista ha fatto una confessione.

“Sono molto felice e onorata di questo invito a Sanremo. Ho il terrore delle scale dell’Ariston, io ho il 40, questi gradini saranno stretti. Potrei inaugurare le scarpe da ginnastica sotto l’abito da sera. Quando mi è arrivato il messaggio di Amadeus in cui mi chiedeva ‘Possiamo sentirci?’, mi sono seduta”.

E su come funzionerà la sua partecipazione svela: “Non ho nessuna idea, dobbiamo ancora parlare. adesso c’è stato l’invito e sono ferma lì”.

Intervenuta in radio anche Drusilla Foer, di solito ospite fissa di “Facciamo finta che”.

Queste le parole di Drusilla: “Oddio, ho sentito che c’è lì una bionda che mi piace tanto. Francesca divertiti, fallo per qualcuno che ti è caro, che ti è simpatico, seduto sulla poltrona lì davanti, non ti preoccupare di niente. Divertiti”.

Leggi anche: Amadeus racconta i big in gara a Sanremo: “ho ascoltato oltre 500 brani arrivati”

A proposito delle famose scale, questo il consiglio di Drusilla: “Basta contarle prima, l’anno scorso erano sette gradini, il problema è se c’è quell’intermezzo che ti fa perdere il passo. Se arrivi in fondo perfetta sei sublime, se batti un roncio ti adoreranno ancora di più. Mia nonna diceva che se una donna guarda gli scalini di una scalinata, non merita quella scalinata, quindi non li guardare, vai a dritto, li conti, se arrivi alla fine bene, se inciampi sarai sublime, la Fagnani caduta sarà sublime.
Divertiti, in bocca al lupo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi