Sanremo 2021: Noemi racconta la sua metamorfosi

A distanza di dieci giorni dal Festival di Sanremo che la vedrà tra i cantanti in gara, Noemi racconta la sua metamorfosi

Noemi sarà tra i cantanti in gara nella prossima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Glicine” che anticipa il nuovo disco di inediti “Metamorfosi”. In occasione della partecipazione alla kermesse musicale, Noemi si è raccontata a Vanity Fair, che le ha dedicato la cover del numero in edicola dal 24 febbraio.

“Nell’altro corpo non mi sentivo più io. Così ho difeso il sogno che avevo di me. Ho imparato a non avere paura dell’onestà di chiedermi “Chi sono?”. E mi sono avvicinata a quello che credo di volere” ha spiegato la cantante e ha aggiunto: “Ognuno dev’essere libero di diventare il sogno che ha di sé, senza paura, senza nessun timore”.

È la prima volta che Noemi, all’anagrafe Veronica Scopelliti, parla della metamorfosi che l’ha portata a perdere molto peso, a scoprire una voce inedita e a far punto e a capo col proprio passato.

Oltre l’intervista esclusiva, Noemi si è raccontata anche in un monologo scritto a quattro mani con Vanity Fair, un video in cui la cantante narra le pressioni, i dubbi, gli attacchi e i giudizi che sempre circondano il corpo delle donne.

A proposito di questa intervista, Simone Marchetti, direttore di Vanity Fair ha dichiarato: “Dopo la cover con Vanessa Incontrada, questo numero di Vanity Fair dedica un altro capitolo al corpo delle donne. È un tema che ci è caro, una questione che tocca tutti, uomini e donne, soprattutto un fatto tornato prepotentemente di cronaca a causa dei recenti insulti che un docente ha riversato contro Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. Abbiamo scelto di mettere in copertina la storia della cantante Noemi perché è la storia di una donna, di un’artista e di una persona che ha scelto di inseguire il proprio sogno. E il problema non è mai lei o il suo sogno. Ma noi: come scegliamo di rispettarlo o giudicarlo, che parole usiamo per descriverlo”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi