Rosa Perrotta: “Ero arrivata al punto in cui non mi riconoscevo più”

Su Instagram Rosa Perrotta è tornata a parlare di sè tra la decisione di non usare i filtri e il monito alla sua community

Con una serie di storie postate su Instagram Rosa Perrotta si è raccontata un po’ in queste ore, partendo dai commenti dei fan che in questi giorni le hanno detto che non la riconoscevano più.

Sto utilizzando meno filtri: è questo il motivo per cui mi vedete diversa. Io credo davvero alle parole che ho scritto sotto il post che, tra l’altro, è stato molto ben accolto. Ha ricevuto 1300 commenti e mi ha fatto molto piacere” esordisce così Rosa Perrotta mentre è sdraiata sul divano senza alcun filtro e spiegando il perché di questa decisione.

“Ero arrivata al punto in cui mi facevano una foto o un video e non mi riconoscevo più. L’ultilizzo smodato e spasmodico di questi filtri aveva ormai deturpato la visione che avevo di me stessa. Mi sono detta ridimensioniamoci e ho detto togliamo questi filtri anche perché li usiamo per gli altri per apparire in un certo modo al nostro pubblico, ma finiscono per essere filtri anche nei nostri stessi confronti” confida Rosa Perrotta alla sua community e coglie l’occasione per spiegare anche dell’altro.

Mi vedete diversa anche perché sono ingrassata. Come potrete notare, ho il viso più gonfio. Ho messo su 4-5 kg. Assolutamente alcun dramma: va tutto benissimo e non può essere una dramma il chilo in più o il chilo in meno. Più che altro l’ho vissuta male quando ero notevolmente dimagrita qualche mese fa” ha dichiarato Rosa Perrotta che così trova il modo per raccontare come ha vissuto male i commenti della community pieni di giudizi sul suo dimagrimento.

“Sono dimagrita perché avevo avuto un problema di salute importante in famiglia, mio padre era stato molto male per il covid quindi ho dovuto affrontare questa situazione. Poi ho avuto un periodo buio e molto triste della mia relazione con Pietro. Non è stato carino leggere commenti del tipo sei uno scheletro, metti qualche chilo in più, così non stai bene ecc” ha spiegato Rosa Perrotta che ha aggiunto un consiglio: “Stiamo sempre attenti alle parole che utilizziamo perché noi tutti cerchiamo di essere la versione migliore di noi stessi e commentare la forma fisica altrui non aiuta. Ognuno combatte già la propria battaglia nei confronti di una versione di loro stesse che magari a loro in primis non piace”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.