Rai, la versione di Lucia Annunziata: “Non condivido nulla dell’operato del governo”

Lucia Annunziata

La giornalista ha consegnato le sue dimissioni

Nella giornata di ieri, 25 maggio, sono arrivate le dimissioni di Lucia Annunziata. La Rete pubblica perde così un altro volto storico dopo Fazio.

Un addio arrivato dopo le nomine compiute dal CDA con la conferma di Gian Marco Chiocci al Tg1, Antonio Preziosi al Tg2, Francesco Plonati al Gr, Jacopo Volpi a Raisport.

Nel comunicato la Annunziata spiega le motivazioni che l’hanno portata a questa scelta.

Leggi anche: Rai, dopo Fazio altro addio illustre. Le ultime sulle nomine

 “Arrivo a questa scelta senza nessuna lamentela personale: giudicherete voi, ora che ne avete la responsabilità, il lavoro che ho fatto in questi anni. Vi arrivo perché non condivido nulla dell’operato dell’attuale governo, né sui contenuti, né sui metodi. In particolare non condivido le modalità dell’intervento sulla Rai. Riconoscere questa distanza è da parte mia un atto di serietà nei confronti dell’azienda che vi apprestare a governare. Non ci sono le condizioni per una collaborazione dunque”.
Poi: “E d’altre parte non intendo avviarmi sulla strada di una permanente conflittualità interna sul lavoro. Spero che queste righe vengano accolte con la stessa serietà da parte vostra. In attesa di indicazioni su se e come concludere la stagione in corso (sul calendario è fine giugno), vi auguro buon lavoro”.
Immediata la replica dell’a.d Roberto Sergio che si è detto dispiaciuto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi