Ragazzo colpito da un petardo, è in gravissime condizioni

Ragazzo colpito da un petardo, è in gravissime condizioni

Ragazzo colpito da un petardo, è in gravissime condizioni al San Camillo di Roma. Ha subito un intervento chirurgico

Un giovane di 28 anni è rimasto gravemente ferito al cranio a causa dello scoppio di un petardo avvenuto nella tarda serata di ieri ad Anzio, sul lungomare laziale. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’uomo, un operaio incensurato, si trovava ad una festa in un locale, quando è uscito all’aperto, è stato accidentalmente colpito dallo scoppio di un petardo, lanciato da un amico.

Il 28enne è stato soccorso e trasferito d’urgenza presso l’ospedale San Camillo di Roma, in prognosi riservata, dove è ancora ricoverato in terapia intensiva, a seguito di intervento chirurgico. L’amico che ha lanciato il petardo è stato identificato. In corso le indagini per capire la natura del petardo.

Leggi anche: L’influenza stagionale non dà tregua, ecco i dati in crescita

Come di consueto la Polizia di Stato ha pubblicato dei suggerimenti per vivere il capodanno in piena sicurezza:

“I fuochi d’artificio devono essere acquistati solo dai rivenditori autorizzati, e devono esporre il marchio CE, che ne garantisce la conformità ai requisiti di sicurezza delle norme attuali; inoltre, è importante verificare se nel proprio comune sia in atto un’ordinanza che ne vieta totalmente l’utilizzo.

Anche quest’anno tornano i consueti consigli dei nostri artificieri che indicano come fare per non mettere in pericolo se stessi e gli altri.
Ricordate che i fuochi d’artificio vanno utilizzati all’aperto, lontano da oggetti potenzialmente infiammabili e possibilmente a distanza dai bambini. Anche una piccola scintilla può causare incendi e danni ingenti alle abitazioni.

Nel dettaglio ecco alcuni consigli specifici per utilizzare prodotti pirotecnici in sicurezza:

  • Leggete attentamente le istruzioni riportate sulla confezione degli oggetti che acquistate;
  • Accendete i fuochi d’artificio solo in condizioni di buona visibilità;
  • Non accendeteli mai in presenza di vento;
  • Non lasciateli incustoditi;
  • In caso di malfunzionamento, non provate a riaccenderli neppure a distanza di ore ma segnalate la presenza al numero di emergenza 112.

È assolutamente vietato comprare i cosiddetti “botti illegali” o presunti tali. I fuochi artigianali e senza i previsti certificati sono pericolosi per voi e per chi vi sta vicino. Non è infatti possibile prevederne la carica o i tempi di reazione dell’innesco. La loro esplosione può arrecare anche gravissime lesioni.

Un occhio di riguardo, infine, anche ai nostri amici animali, soprattutto quelli a quattro zampe che sono sensibili alle luci e ai rumori causati dall’esplosione degli artifici pirotecnici. Evitate di lasciarli in giardino o in luoghi esposti, non fateli restare mai soli, se hanno paura distraeteli e giocate con loro. In vostra assenza chiudete bene le finestre, cercando di tenere il posto il più sicuro possibile, nascondendo eventuali oggetti con cui potrebbero farsi del male ed assicuratevi che non ci siano possibilità di fuga”.

Foto di <a href=”https://pixabay.com/it/users/meineresterampe-26089/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=1156808″>meineresterampe</a> da <a href=”https://pixabay.com/it//?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=1156808″>Pixabay</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.