Quali sorprese “nasconde” l’uovo di Pasqua di Chiara Ferragni?

L’ultimo grande successo di Chiara Ferragni è l’uovo di Pasqua brandizzato con il suo nome e realizzato in collaborazione con Dolci Preziosi. Scopriamo cosa si può trovare al suo interno e perché è così gettonato

Chiara Ferragni lancia la sua prima limited edition in collaborazione con Dolci Preziosi ed è subito caccia all’uovo!

Il “prezioso ovetto”, infatti, è uno dei prodotti più gettonati dell’ultimo mese, preda di micro e macro influencer e ragazze comuni di tutte le generazioni e di tutte le etá.

Anche le bimbe ne vanno matte, sopratutto da quando i Ferragnez hanno massimizzato la loro presenza sui social network con il piccolo Leone e, oggi, con la neo nata Vittoria.

L’uovo di Pasqua by Chiara Ferragni, disponibile in due diverse dimensioni, unisce l’utile al dilettevole e si posiziona nella top 10 degli articoli dolciari volti a sensibilizzare e a raccogliere fondi per i più bisognosi.

I proventi ricavati dalla vendita, infatti, verranno destinati all’associazione “I Bambini delle Fate” che lavora per favorire l’inclusione sociale delle famiglie con autismo e altre disabilità.

L’ uovo di Pasqua ufficiale di Chiara Ferragni ha un incarto rosa, porta il nome della celebrity e il famoso marchio della sua maison: l’occhio azzurro con le lunghe ciglia nere.

Scopriamo, però, quali sono i gadget che si possono trovare al suo interno e perché tutti lo vogliono!

Va da sè che tutte le sorprese presenti all’interno del gettonatissimo uovo sono ispirate al brand Chiara Ferragni Collection e al gusto dell’imprenditrice digitale.

Si tratta di piccoli oggetti e accessori con l’iconico occhio e con l’immagine di Chiara; una serie di gadget brandizzati esclusivi, perfetti da scartare la mattina di Pasqua, come tatuaggi trasferibili, pettinini per capelli, stickers e altri mini cadeaux da collezionare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.