Premio Strega 2022: il vincitore è Mario Desiati

Ha vinto con il romanzo Spatriati

È andata in scena ieri sera, 7 luglio, la premiazione finale del Premio Strega. A vincere Mario Desiati, con il romanzo Spatriati (Einaudi), vincitore della LXXVI edizione.

Il riconoscimento è stato dato da Giuseppe D’Avino, presidente di Strega Alberti Benevento, azienda che fin dalla prima edizione sostiene l’organizzazione del riconoscimento letterario.

La serata è stata trasmessa in diretta televisiva da Rai 3, per la conduzione di Geppi Cucciari. Emanuele Trevi, vincitore del Premio Strega 2021, ha presieduto il seggio di voto.

Nel corso della serata Flavia Mazzarella, presidente di BPER Banca, ha consegnato agli autori finalisti un riconoscimento speciale.

Si tratta della scultura del giovane artista ucraino Taras Halaburda, allievo dell’Accademia di Belle Arti di Sassari, vincitore della quinta edizione del concorso di idee indetto da BPER Banca per la creazione di una scultura ispirata al mestiere di scrivere e all’importanza della promozione della lettura.

L’opera realizzata è una macchina da scrivere in bronzo con i tasti che riportano la scritta Premio Strega.

Leggi anche: La prima volta del Premio Strega con 7 finalisti

Il totale dei voti espressi, 537 (pari a circa 81,4% degli aventi diritto), ha portato alla vittoria il romanzo di Mario Desiati, Spatriati (Einaudi)con 166 voti.

Claudio PiersantiQuel maledetto Vronskij (Rizzoli) ha preso 90 voti.

Alessandra CaratiE poi saremo salvi (Mondadori) ne ha presti 83.

Veronica Raimo, con Niente di vero (Einaudi) 62 voti. Marco AmerighiRandagi (Bollati Boringhieri)  61 votiFabio BacàNova (Adelphi) ha preso 51 voti.

Veronica Galletta, Nina sull’argine (minimum fax) ha raccolto 24 voti.

La giuria del Premio è composta da 400 Amici della domenica a cui si aggiungono 220 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri.

Questi sono selezionati da oltre 30 Istituti italiani di cultura all’estero, 20 lettori forti e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura, tra cui i circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma.

Tra i nuovi giurati, entrati quest’anno fra gli Amici della domenica, gli scrittori Andrea Bajani, Donatella Di Pietrantonio, Claudia Durastanti.

E poi il giornalista e scrittore Giovanni Grasso, la giornalista e scrittrice Simonetta Sciandivasci, Teresa Cremisi e Roberto Colajanni, rispettivamente presidente e direttore editoriale della casa editrice Adelphi.

Francesco Anzelmo, direttore editoriale della Mondadori, e Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà.

Il vincitore sarà ospite in diverse località italiane particolarmente attive sul territorio nella promozione della lettura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi