Per Gucci un nuovo impegno per la sostenibilità ambientale

Gucci continua il suo impegno per la sostenibilità ambientale. Nel centenario della sua nascita, arriva un nuovo progetto in difesa del clima

La maison Gucci, che in questo 2021 celebra il suo centenario di attività, punta sempre di più sulla sostenibilità ambientale. Questo tipo di impegno parte ha inizio nel 2018, quando nasce il portale Gucci Equilibrium, attraverso il quale la maison pone tutto il suo impegno per generare un cambiamento positivo sia per le persone che per il pianeta: “In linea con la creatività e lo spirito di collaborazione che fanno parte della nostra identità, lavoriamo – si legge sul sito di Gucci Equilibrium – per ridurre il nostro impatto ambientale e tutelare la natura, dando al tempo stesso priorità all’inclusione e al rispetto, in modo che chiunque nella nostra #GucciCommunity sia libero di esprimersi nella sua piena autenticità e diversità”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GUCCI EQUILIBRIUM (@gucciequilibrium)

In questo 2021 Gucci ha scelto di mettere in campo una nuova strategia e azioni più incisive per la salvaguardia del clima. Su Fashion Network si legge la dichiarazione del Ceo Marco Bizzarri, che a tal proposito ha dichiarato: “Sono azioni precise per proteggere e rigenerare gli ecosistemi che mitigano il cambiamento climatico, garantendo al contempo la conservazione della biodiversità e benefici climatici per il futuro. Vogliamo essere parte della soluzione, trasformando la natura da vittima a protagonista dei cambiamenti climatici per determinare il futuro del nostro pianeta”.

La scelta della strategia “Natural Climate Solutions Portfolio” si pone, dunque, su una scia di scelte che hanno portato Gucci nel 2019 a diventare ‘carbon neutral’, andando a compensare le proprie emissioni di gas serra con una serie di azioni volte a tutelare ettari di foreste in Kenya e Zimbabwe e a combattere la deforestazione in Honduras.

Ora il gruppo ha deciso di investire in progetti legati al carbon farming e all’agricoltura rigenerativa. A tutto ciò si aggiunge, l’obietto per Gucci di arrivare nel 2022 al 100% di energia verde e a processi sostenibili, come la concia metal free e all’incremento di materiali riciclati e rigenerati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.