Paola Ferrari attacca Diletta Leotta: “Può rappresentare solo se stessa”

In un’intervista rilasciata a Il Giornale, Paola Ferrari ha attaccato Diletta Leotta, facendo riferimento a precisi elementi

In un’intervista rilasciata alla testa “Il Giornale”, Paola Ferrari ha raccontato il suo percorso da giornalista sportiva. È stata la prima donna a condurre la Domenica Sportiva, la prima donna a presentare 90° minuto e la prima donna a guidare a Dribbling. Seppur una donna bellissima, la giornalista non ha mai fatto leva su questo aspetto e ha sempre cercato di lavorare duramente per riuscire ad affermarsi grazie alle sue capacità e qualità professionali.

“Sono andata via da casa ragazzina, per mantenermi dovevo lavorare. Vivere da sola non era facile: non ricordo quante volte mi tagliarono i fili della luce e del telefono. Così ho prestato il viso a una casa molto famosa di cosmetici. Mamma e papà non si occupavano molto di me. Ho rischiato tante volte di prendere strade sbagliate. Mi hanno salvato il carattere e la buona stella” ha spiegato Paola Ferrari.

Inoltre, la giornalista ha dichiarato: “Per me era inconcepibile avere love story con calciatori, avrei perso tutta la credibilità di giornalista che stavo costruendo con una fatica spaventosa. Non era facile sopportare i sorrisi ironici di chi al campo ti vedeva come un’ochetta in cerca di gloria”.

Paola Ferrari ha anche commentato Diletta Leotta, la conduttrice di Dazn che da bordocampo commenta le partite più importanti delle giornate di campionato: “Quando vedo queste ragazze che usano il corpo per diventare famose, mi arrabbio e sbaglio perché ognuno è libero di fare quello che gli pare. Io invece ho sempre considerato un affronto che qualcuno mi ascoltasse solo perché sono carina. Devo essere più zen” e ha aggiunto che non Diletta Leotta non ha bisogno di suoi consigli: “è lei che deve darli a me: è ricchissima, famosissima, mica come me che ho fatto tanta fatica per così poco. Continui così, faccia un sacco di soldi e se li goda: lei però non può rappresentare le giornaliste italiane, come Anna Billò, Giorgia Rossi o Simona Rolandi. Lei può rappresentare solo se stessa. O forse Belen…”.

Un attacco molto duro nei confronti di Diletta Leotta che nulla a che vedere con Dazn. Infatti, Paola Ferrari ha precisato: “Alla guida di Dazn c’ è una donna molto in gamba, molto bella e molto capace come Veronica Diquattro. Spero che con lei i modelli femminili possano cambiare”. Intanto dal fronte Diletta Leotta, nessuna replica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.