Nasa, svelate le nuove missioni. In programma il ritorno sulla Luna

Nasa

A svelarlo il direttore Bill Nelson

Le missioni della Nasa sono svelate da Bill Nelson, direttore Nasa. Ex astronauta si trova a Roma per il World Meeting on Human Fraternity della Fondazione Fratelli Tutti.

In un’intervista a Repubblica a spiegato come tutti chiedano «che aspetto ha la Terra dallo spazio. Ho risposto che il nostro pianeta è meraviglioso e fragile. Ho volato nel 1986, ma già si vedevano le ferite della deforestazione in Amazzonia. Con un’orbita ogni 90 minuti, da lassù non si notano confini politici o barriere razziali e religiose. Siamo tutti cittadini della Terra».

Poi svela le prossimi missioni Nasa.

«A settembre 2025 partirà Artemis II, la missione che orbiterà attorno alla Luna. Nell’autunno 2026 Artemis III porterà di nuovo l’uomo sul satellite».

Con l’idea di andare su Marte «La Luna dista 4 giorni di viaggio, Marte fra 6 e 8 mesi. Una volta lì, poi, bisognerà attendere uno o due anni perché l’allineamento dei pianeti consenta il ritorno sulla Terra. Serviranno sistemi di propulsione più veloci degli attuali».

Le missioni sul suolo lunare, spiega, «all’inizio dureranno al massimo 30 giorni. L’agenzia spaziale giapponese che collabora al programma Artemis sta realizzando veicoli pressurizzati per consentire agli astronauti di coprire grandi distanze sul terreno. Indossando le tute, potranno poi avventurarsi all’esterno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi