Madonna di Trevignano, presto saranno smantellati gli arredi dei raduni

L'intervista de Le Iene alla veggente Gisella Cardia

Madonna di Trevignano, presto saranno smantellati gli arredi dei raduni. Ad occuparsene sarà una ditta incaricata dalla veggente

Sarà la ditta incaricata da Gisella Cardia e da suo marito Gianni a rimuovere il gazebo dal terreno, denominato “Campo delle Rose”, dove avverrebbero le presunte apparizioni della Madonna alla “veggente”.

Saranno rimossi il gazebo, costruito per far riparare persone disabili e anziani dal sole o dalla pioggia, ma anche i paletti inseriti per il distanziamento sociale necessario durante l’emergenza sanitaria, così da consentire di pregare in sicurezza anche all’aperto. Inoltre, è prevista anche l’eliminazione delle sessantuno panche di legno disposte a semicerchio davanti alla Madonna, dove i fedeli siedono, durante la recita mensile del rosario.

Leggi anche: Oblio oncologico, la Spagna si prepara a varare una legge apposita e in Italia?

Si tratta delle panche acquistate da Luigi Avella, che ha donato volontariamente una cifra pari a 123mila euro e che ha poi  denunciato Gisella Cardia e il marito per truffa. Parte dei soldi sarebbero stati utilizzati anche per realizzare la recinzione e acquistare le statue della Madonna, di San Michele Arcangelo e il crocifisso.

Il prossimo raduno dovrebbe svolgersi il prossimo 3 giugno, ma attualmente non è chiaro se le panche saranno sostituite con altre sedute o se i fedeli dovranno pregare in piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi