L’intervista de Le Iene alla “veggente” Gisella Cardia

L'intervista de Le Iene alla veggente Gisella Cardia

L’intervista de Le Iene alla “veggente” Gisella Cardia, in cui la donna ha raccontato la sua verità

In una lunga intervista a Gaston Zama Maria Giuseppina Scarpulla, meglio conosciuta come Gisella Cardia, la sedicente veggente dietro l’ormai celebre Madonna di Trevignano, racconta per la prima volta la sua verità. Questa testimonianza è al centro del servizio de Le Iene, in onda oggi sera, martedì 2 maggio, in prima serata, su Italia 1.

La donna – al centro delle cronache e delle polemiche per aver detto di aver visto lacrimare sangue dal volto della statuetta riportata da Medjugorje e di ricevere dalla Madonna messaggi per i fedeli – affiancata dal marito, ripercorre tutta la vicenda, rispondendo alle domande che, in questi mesi, hanno creato più scalpore:

Leggi anche: Fiore Argento, che attacchi all’Isola dei famosi: “Ora basta”, cosa è accaduto

1 – Si è letto che lei aveva questa azienda di ceramiche e che, ad un certo punto, ci sono stati dei problemi. Cos’è successo?

2 – Qualcuno ha interpretato questo “cambio di nome” come qualcosa per sfuggire a un passato. Ci spieghi.

3 – Quando si è accorta che la statuetta ha cominciato a trasudare olio?

4 – Ha detto di aver ricevuto messaggi distensivi da Diopreoccupanti dalla Madonna. Ci dica.

5 – Qualcuno ha raccontato che alla base della statuetta che teneva in camera da letto c’erano dei pezzettini di cotone imbevuti in un olio che sembrava un comune olio d’oliva. È così?

6 – Nel 2016 i Ris effettuano delle analisi sulla statuetta, i risultati non sono mai stati divulgati ma in questi giorni è uscita la notizia fosse sangue di maiale. Voi avete richiesto i risultati? Cosa vi è stato risposto? 

7 – Ha creato parecchio scalpore anche il fatto che lei fosse incinta da parte dello Spirito Santo.

8 – Si è parlato anche dei tre giorni di catastrofe che avrebbe annunciato suo marito invitando le persone a barricarsi dentro casa e di lei che avrebbe sfamato quindici persone grazie alla moltiplicazione degli gnocchi.

9 – Durante il periodo di quaresima accadrebbe anche un altro miracolo: le stigmate.

10 – Si parla della somma di 123.000 euro con cui avreste acquistato climatizzatori, sostituito un box doccia, comprato un forno. Come sono stati spesi quei soldi?

11 – Quando e con quali soldi è stato acquisito il campo delle apparizioni è di vostra proprietà? Come lo avete scelto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.